Prostituta senza camper non lavora più: parte da Brescia la colletta per “Lucia da Pordenone”

Parte da un giovane bresciano la colletta on line per compare un camper alla prostituta resa celebre dalla trasmissione la Zanzara di Giuseppe Cruciani

0
L'immagine della campagna per regalare un camper a Lucia da Pordenone
L'immagine della campagna per regalare un camper a Lucia da Pordenone

Parte da un giovane bresciano la colletta on line per compare un camper a “Lucia da Pordenone”, prostituta resa celebre dalla trasmissione radiofonica la Zanzara di Giuseppe Cruciani e David Parenzo. Una singolare gara di solidarietà che fino ad oggi ha raccolto 950 euro.

LA STORIA DI LUCIA DA PORDENONE

Lucia è una prostituta 66enne originaria della Libia, ma residente da sempre nella provincia di Pordenone dove è nota anche con il soprannome di “Tina Turner”. A renderla “celebre” sono state le sue numerose telefonate all’irriverente trasmissione La Zanzara, di Radio 24: conversazioni senza filtri in cui non sono mancati aneddoti macabri, come quello – ormai celebre – relativo a un cliente morto durante un atto sessuale. La donna, secondo quanto riferito, ha sempre esercitato la sua “professione” su un camper, ma un incidente stradale l’ha messo fuori uso e la donna ha raccontato ai microfoni della radio di Confindustria di non poter più lavorare e di essere costretta in casa con il figlio 40enne. Un caso di cui recentemente ha parlato anche l’edizione di Pordenone de il Gazzettino.

LA SOLIDARIETA’ ON LINE

Tra il serio e il faceto, on line – tramite la piattaforma GoFundMe – è partita subito una raccolta fondi per comprare a Lucia da Pordenone un nuovo camper usato: obiettivo 6mila euro (a tanto ammonterebbe il mezzo usato individuato). “Vogliamo continuare a sentire i racconti di Lucia, e per farlo lei ha bisogno di continuare a Vivere e lavorare – scrive il giovane promotore della raccolta fondi – Per questo vogliamo cercare di raccogliere il denaro necessario a rimettere in sesto il suo camper, che è anche la sua casa e il suo ufficio, e permetterle così di tornare a rendere felici i suoi clienti e noi ascoltatori. Se anche non dovessimo raggiungere la cifra prevista – precisa – il denaro sarà donato a Lucia prima della fine della stagione 2017/2018 de La Zanzara”. Cruciani, in diverse occasioni, ha comunque promesso che farà una donazione significativa per la “causa”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome