L’eclissi di luna più lunga del secolo: dove e come guardarla a Brescia

Il fenomeno dell'eclissi lunare può essere osservato ad occhio nudo, senza alcun filtro. L'ideale sarebbe minursi di un binocolo o meglio ancora di un telescopio

0
Eclissi di luna
Eclissi di luna

Sarà un’eclissi di luna molto speciale, un appuntamento da non perdere.

Questa sera la luna si troverà a transitare nel cono d’ombra prodotto dalla Terra, che si trova tra il satellite e il , dal quale proviene la luce che di solito illumina la luna.Ciò ne provocherà dunque l’oscuramento. La luna sarà in uno dei due punti in cui il suo piano orbitale (inclinato di 5 gradi rispetto all’orbita della Terra) interseca l’orbita terrestre.

Questi dettagli definiscono l’eclissi lunare, che stasera sarà la più lunga del secolo.

Durante l’eclissi di questa sera, la luna si troverà in apogeo, ossia alla massima distanza dalla Terra: in questo tratto dell’orbita i corpi si muovono più lentamente, perciò il tempo di transito nel cono d’ombra sarà maggiormente prolungato.

La fase di totalità, “di massimo oscuramento”, durerà infatti 1 ora e 43 minuti, poco meno del massimo teorico possibile di 1 ora e 47 minuti.

La luna dovrebbe sorgere attorno alle 21 già in fase di penombra. L’eclissi totale dovrebbe essere raggiunta tra le 21,30 e le 23.15, con il culmine alle 22.21.

Un’altra particolarità riguarderà il colore della luna, che apparirà rossa. Anche se si troverà nell’ombra della Terra, la luna sarà illuminata dai raggi solari rifratti dall’atmosfera terrestre: la parte componente di colore rosso della luce che arriva dal Sole viene infatti rifratta dall’atmosfera, finendo poi proiettata sul satellite.

Il fenomeno dell’eclissi lunare può essere osservato ad occhio nudo, senza alcun filtro. L’ideale sarebbe minursi di un binocolo o meglio ancora di un telescopio, augurandosi che il cielo sia sereno.

Dove vedere l’eclissi totale di luna a Brescia e in provincia?

Per apprezzare al meglio l’eclissi totale di luna a Brescia sono state organizzate alcune iniziative. Si segnalano:

  • l’apertura della Specola del , con telescopi e attrezzature messe a disposizione del Museo di Scienze Naturali;
  • osservazione del fenomeno a Lumezzane, sul Colle di San Bernardo all’Osservatorio Serafino Zani;
  • iniziativa dell’Osservatorio di Bassano Bresciano a Palazzolo sull’Oglio, al Parco Metelli;
  • visita guidata in notturna alla Rocca d’Anfo

Si consiglia di scegliere un luogo poco illuminato, così che le luci non interferiscano con l’osservazione del magico fenomeno dell’eclissi.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome