Regione, Girelli (Pd) attacca: maggioranza senza idee

L'esponente dem: è mancato il coraggio di mettere mano alla riforma sanitaria, all’edilizia pubblica, alle emergenze sociali, all’ambiente

0
Gianantonio Girelli
«Deludente il primo assestamento di bilancio della giunta Fontana». Così Gian Antonio Girelli, consigliere regionale , spiega il voto negativo del suo gruppo in Consiglio regionale.  «La maggioranza non ha saputo, e non ha voluto, affrontare le tante lacune lasciate nella precedente gestione regionale – commenta Girelli -. È mancato il coraggio di mettere mano alla riforma sanitaria, all’edilizia pubblica, alle emergenze sociali, all’ambiente». 
 
Il PD aveva presentato emendamenti e ordini del giorno per un totale di 205 milioni di euro. «Si trattava di proposte concrete e fattibili, senza inutili strumentalizzazioni e facili demagogie. Alcuni voti negativi della maggioranza sono imbarazzanti».
 
Nello specifico Girelli rivendica il «finanziamento per il Centro non vedenti di Brescia. Grazie all’impegno di tutti  sono stati stanziati fondi per garantire la chiusura contabile di quest’anno. È necessario però trovare soluzioni strutturali che diano futuro a questa realtà senza ricorrere ad emendamenti anno per anno». 
 
Sul tema nutrie il PD ha ottenuto risorse per «200mila euro, nonostante ne avessimo chiesti 400mila. È un inizio, ma anche qui non si può continuare a rispondere a vere e proprie emergenze con delle pezze».  
 
Approvato l’ordine del giorno di Girelli sull’autismo. «Da troppi anni le promesse non sono accompagnate da provvedimenti conseguenti. La mia proposta vuole invece dare concretezza ai buoni propositi». 
 
Sullo sfondo rimane il grande tema «dell’autonomia – conclude Girelli – oggetto di trattativa tra regioni e Governo. Deve trovare una sua declinazione anche sul territorio regionale dove Comuni e Province devono trovare un loro riconoscimento sia di natura finanziaria che funzionale».

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome