Cani, gatti e amici fedeli: Brescia è pronta per il servizio d’emergenza

La proposta promuove Brescia come capofila della rete lombarda del soccorso animale, una novità che potrebbe portare aiuto ai numerosi quattrozampe della città e della provincia

0
Un animale in un canile bresciano, foto generica
Un animale in un canile bresciano, foto generica
Un servizio di emergenza 24 ore su 24 dedicato interamente agli animali.
È la proposta del direttore generale dell’ di Brescia , che promuove Brescia come capofila della rete lombarda del soccorso animale, una novità che potrebbe portare aiuto ai numerosi quattrozampe della città.
Nel tempo, a seguito anche dell’entrata in vigore – 8 anni fa – dell’obblido di soccorso degli animali in caso di incidente nel Codice della strada, amministrazioni comunali e Asl (Ats) si sono attrezzati proprio per lo scopo, acquistando o attrezzando oltre 40 mezzi.
Con Scarcella si schierano anche alcuni consiglieri regionali, che dalla sede del canile sanitario di via Orzinuovi promuovono la costituzione di un gruppo per la tutela degli animali d’affezione. Tra gli obiettivi la lotta al randagismo, all’abbandono degli animali, ai maltrattamenti e ai combattimenti, il sostegno alla cura degli animali e alle strutture che se ne occupano, la promozione di campagne di sensibilizzazione. A firmare la proposta , Niccolò Carretta, Francesca Ceruti, Gian Antonio Girelli, Gianluca Comazzi e Claudia Carzeri.
Sebbene sempre migliorabile, pare che la situazione in Lombardia abbia dati confortanti: su 1.635 cani raccolti dai canili, il 69,6 per cento è stato restituito al padrone, mentre su 592 animali disponibili per l’affido, 500 hanno trovato una nuova casa.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome