Manuela Bailo, sulla scomparsa si aprono scenari inquietanti

Ogni giorno che passa cresce l'apprensione per Manuela Bailo, la 35enne di Nave che manca da casa dal pomeriggio di sabato

2

Ogni giorno che passa cresce l’apprensione per Manuela Bailo, la 35enne di Nave che manca da casa dal pomeriggio di sabato. Ora, infatti, il timore di amici e familiari è che la giovane possa essere rimasta vittima delle trame di qualcuno. Un’ipotesi che aprirebbe scenari davvero inquietanti.

I FATTI E LA SCOMPARSA DI

Manuela, secondo la prima ricostruzione, è uscita dall’abitazione che condivideva con l’ex fidanzato sabato pomeriggio, intorno alle 17.30. Una circostanza documentata dalle telecamere interne viste dal fidanzato mentre si trovava al lavoro (“l’ultima volta l’ho sentita entrare nel letto venerdì sera intorno alle 23.30”, ha spiegato). Da allora non si hanno più sue tracce. La giovane ha scritto un messaggio all’ex – con cui continuava a dividere casa nonostante il rapporto fosse finito da un paio d’anni – per dire che si sarebbe fermata a dormire al lago da un’amica. Il giorno dopo, quindi, un altro messaggio dello stesso tenore all’ex. Mentre lunedì Manuela ha scritto al datore di lavoro (patronato Uil) per annunciare che non si sarebbe recata al lavoro a causa di un’indisposizione, senza rispondere a una sua successiva richiesta riguardo a una pratica. Nella stessa giornata altri tre sms partono dal suo telefono: uno alla madre, l’altro a una collega e il terzo, l’ultimo, ancora al fidanzato. Ma si tratta di messaggi strani e piuttosto generici, che fanno dubitare del fatto che siano stati davvero scritti dalla giovane. E da martedì il telefono risulta spento.

LA DENUNCIA DELLA SCOMPARSA

Mercoledì, quindi, i familiari hanno presentato alle forze dell’ordine denuncia per la scomparsa di Manuela, sottolineando – secondo quanto riportato da – di aver appreso che la giovane aveva interrotto i rapporti con il convivente a causa della relazione con un uomo sposato. A far preoccupare è l’assenza di notizie (il telefono è spento e al bancomat non sono mai stati fatti prelievi) e la sparizione dell’auto, che sembra svanita nel nulla con Manuela. Ma anche il fatto che, pare, la giovane non avesse mai dato segni della volontà di sparire, tanto – si legge sul – da aver già prenotato le vacanze estive con l’amica che avrebbe dovuto raggiungere al lago.

 

Comments

comments

2 Commenti

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome