Atti osceni davanti a ragazzine, indagato italiano di 23 anni

Il giovane si dedicava ad attività che dovrebbero rimanere intime e private davanti a ragazze dai 13 ai 17 anni

0
Questura di Brescia
Questura di Brescia

Un giovane italiano è stato indagato in stato di libertà per atti osceni.

Il ragazzo è un cittadino italiano di soli 23 anni: l’accusa nei suoi confronti quella di aver compiuto atti osceni davanti a minori.

La vicenda, che ha portato il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Desenzano del Garda ad indagare sul 23enne, aveva avuto inizio mesi fa, quando per diverse settimane la aveva raccolto numerose segnalazioni riguardo ad un giovane che nei pressi di luoghi abitualmente frequentati da persone di minore età, aveva l’abitudine di masturbarsi.

Il giovane si dedicava ad attività che dovrebbero rimanere intime e private davanti a ragazze dai 13 ai 17 anni. Ogni volta, poi, riusciva a fuggire prima che arrivassero adulti o forze dell’ordine.

Gli agenti della , in collaborazione con i colleghi della , hanno visionato le registrazioni del sistema di videosorveglianza cittadino, individuando l’italiano, residente a Desenzano del Garda, ritenuto responsabile del reato.

Il ha quindi emesso il provvedimento di Avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti del giovane 23enne.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome