Rischio legionellosi, turista in vacanza sul Sebino finisce in ospedale

Pare che il batterio sia stato ritrovato nell'acqua stagnante all'interno della barca noleggiata dal turista sul lago d'Iseo

0
Il lungolago di Iseo
Il lungolago di Iseo

È stato confermato all’ di Ome un caso di legionellosi.

Non vi è alcun rischio sanitario né tanto meno è stato lanciato alcun allarme, ma un turista olandese in vacanza sul Sebino ha mostrato i sintomi del contagio: febbre alta, mal di testa, brividi. Per giorni la sua situazione non è migliorata e così un amico del turista, medico ed in vacanza con lui, gli ha consigliato un controllo in ospedale.

L’uomo è stato poi ricoverato in ospedale a Ome, ma presto sarà dimesso.

L’ si sta già occupando del caso ed ha già svolto un’indagine epidemiologica per scongiurare ulteriori episodi di contagio da legionella. Non si escludono comunque altre verifiche.

Pare che il batterio sia stato ritrovato nell’acqua stagnante all’interno della barca noleggiata dal turista sul lago d’Iseo.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome