Omicidio Manuela Bailo, la procura: le indagini continuano – IL COMUNICATO UFFICIALE

Pubblichiamo di seguito il comunicato integrale della Procura del Tribunale di Brescia sulla morte della 35enne residente a Nave

5

Manuela Bailo è stata uccisa e l’omicida, il 48enne Fabrizio Pasini di Ospitaletto, ha reso piena confessione, indicando agli investigatori il luogo in cui aveva sepolto il cadavere della povera 35enne di Nave.

Pubblichiamo di seguito il comunicato integrale della Procura del Tribunale di Brescia:

Nella notte fra il 19 ed il 20 agosto 2018, personale del Nucleo investigativo Carabinieri Brescia, del R.O.S. Carabinieri Brescia, del Nucleo operativo Compagnia Carabinieri di Gardone Val Trompia e della Stazione di Nave ha dato esecuzione ad un decreto di perquisizione emesso da questo Uf?cio nei confronti di P.F.G. (classe 1970), indagato nel procedimento penale iscritto a seguito della scomparsa di Manuela Ballo.

Nelle fasi preliminari delle operazioni, l’indagato ha inteso rendere dichiarazioni confessorie aventi ad oggetto l’omicidio di ed è stato pertanto interrogato nella notte dal magistrato titolare delle indagini alla presenza del difensore d’uf?cio. All’esito dell’interrogatorio, l’indagato ha partecipato ad un sopralluogo ad Azzanello (CR) indicando il luogo di occultamento del cadavere di Manuela Baìlo. Le attività di ricerca hanno confermato la presenza nel luogo indicato dall’indagato di un cadavere di sesso femminile compatibile con il corpo appartenuto in vita a Manuela Bailo per conformazione e indumenti indossati.

Sono in corso ulteriori ed approfonditi accertamenti tesi a ricostruire con precisione la dinamica dei fatti e pertanto le indagini non possono dirsi concluse.

Il Pubblico Ministero ha disposto il fermo dell’indagato.

Comments

comments

5 Commenti

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome