Garda, turista fotografo annega cadendo in una forra

I tre ragazzi hanno notato uno zaino abbandonato vicino ad una pozza d'acqua profonda circa tre metri formatasi lungo il torrente

0
Le ricerche del Soccorso alpino
Le ricerche del Soccorso alpino

Non è stato semplice recuperare il corpo di Werner Arthur Scholl, un turista di origine rumena, con passaporto tedesco.

L’uomo, che aveva compiuto 30 anni la vigilia di Ferragosto, stava facendo un servizio fotografico naturalistico nel territorio di Tremosine, quando è caduto in un torrente ed è annegato.

La salma di Scholl è stata avvistata da tre ragazzi gardesani che ben conoscevano la zona e che avrebbero voluto godersi un momento di relax nei pressi della cascatella che sgorga nella forra di San Michele a Campione del Garda, frazione di Tremosine.

I tre hanno notato uno zaino abbandonato vicino ad una pozza d’acqua profonda circa tre metri formatasi lungo il torrente ed è bastato un tuffo nel fiume per trovare il corpo del turista annegato.

Chiamati i soccorsi, sul posto sono giunti i Volontari della Croce Bianca di Limone, gli uomini del , i specializzati nel recupero speleo-alpino-fluviale, i sommozzatori e le Forze dell’Ordine.

Il trentenne fotografo si trovava da solo al momento del fatale incidente, ma la fidanzata tedesca è stata rintracciata non lontano dal torrente, in cerca da ore del compagno.

La salma del turista è stata trasferita nella camera mortuaria in attesa degli accertamenti medico legali.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome