Home Sport Basket Bormio resta amara, la Germani in rodaggio paga dazio alla mira del...

Bormio resta amara, la Germani in rodaggio paga dazio alla mira del Würzburg

Sul parquet del Pentagono, il risultato finale è frutto di un terzo quarto giocato in maniera impeccabile dai tedeschi, capaci di piazzare il parziale di 30-14

0

Germani - Wurzburg - foto da ufficio stampa

Secondo stop per la al Valtellina Basket Circuit di Bormio, questa volta per mano dei tedeschi del S. Oliver Würzburg, capaci di chiudere il match a proprio vantaggio con il punteggio di 75-68. Sul parquet del Pentagono, il risultato finale è frutto di un terzo quarto giocato in maniera impeccabile dai tedeschi, capaci di piazzare il parziale di 30-14 che indirizza la sfida nelle loro mani. Prima e dopo il quarto fatale, però, si è vista una buona , che ha sempre cercato di applicare in campo i dettami dello staff tecnico in una fase della stagione caratterizzata dai carichi di lavoro e da una conoscenza ancora approssimativa da parte dei giocatori.

Brescia trova sostanza non solo da Beverly, che garantisce con continuità punti (12) e rimbalzi, ma da tutto il proprio roster, capace di distribuire in maniera equilibrata i punti segnati. Alla sirena finale, il top scorer è Allen (13 punti), che si carica sulle spalle il tentativo di rimonta dei suoi negli ultimi minuti della sfida. Uno sforzo tardivo per raddrizzare il match ma comunque utile a mostrare la voglia della Germani di combattere fino all’ultimo secondo. Quella voglia che darà i propri frutti quando il roster biancoblu sarà finalmente al completo e, soprattutto, quando testa e gambe dei giocatori saranno più leggere.

Complimenti al Würzburg, capace di punire in ogni circostanza quei meccanismi difensivi che Brescia deve necessariamente ancora oliare: i biancorossi tedeschi (8/9 da tre nel terzo periodo di gioco) hanno scaldato la mano con il passare dei minuti, crivellando il canestro avversario. Per Brescia il tempo di valutare ciò che è andato bene e quello che invece ha funzionato meno non sarà molto lungo: domani, infatti, il calendario fornisce già l’occasione di voltare pagina nell’ultimo impegno del Valtellina Basket Circuit (ore 17.30, contro i russi dell’Enisey Krasnojarks), un impegno che sancirà anche la fine del lungo ritiro estivo dei biancoblu.

ANDREA DIANA “Considerando la prestazione generale, ho visto notevoli passi avanti rispetto alla gara di due giorni fa. Il terzo quarto è stato il momento negativo del match, ma nei restanti tre quarti ci siamo sforzati di fare la nostra . Ci sono tanti meccanismi ancora da assimilare e da capire: continuiamo il nostro lavoro, cercando di fare un passo in avanti giorno dopo giorno. Alleno una squadra che in questa fase della stagione ha bisogno di costruire un sistema: c’è chi un sistema del genere non l’ha mai fatto e c’è chi vi si sta adeguando, anche a discapito delle caratteristiche del proprio gioco. Ci vuole pazienza, dobbiamo continuare a lavorare con serenità e con quella determinazione che ho visto nei miei ragazzi sin dal primo giorno”.

GERMANI -S.OLIVER WÜRZBURG 68-75 (18-13, 34-30, 48-60)

Germani Basket Brescia: Allen 13, Hamilton 4, Ceron 10, Veronesi ne, Laquintana 3, Jawara 3, Caroli, Kilgore 6, Person 3, Galic ne, Beverly 12, Thioune ne, Zerini 5, Moss 9. All: Diana

S.Oliver Würzburg: Olaseni 1, Hulls 17, Richter 2, Cooks ne, Bowlin 5, Albus 3, Koch 13, Wells 17, Ellis 11, Hoffmann, Loesing 6. All: Wucherer

Arbitri: Quarta di Torino, Martellosio di Milano e Chersicla di Lecco

Comments

comments

Nessun commento