Brasile, 35enne bresciano trovato morto in carcere

Il 35enne di Montichiari stava scontando nel carcere di Fortaleza una pena di 31 anni perchè ritenuto il mandante di due omicidi

0
Massimiliano Tosoni
Massimiliano Tosoni

Massimiliano Tosoni è stato trovato senza vita nel di Fortaleza, in .

Il 35enne di Montichiari stava scontando lì una pena di 31 anni perchè ritenuto il mandante degli omicidi dell’imprenditore modenense Andrea Macchelli e del cambiavalute brasiliano  Hedley Lincoln Dos Santos.

Tosoni era stato individuato come il mandante delle due uccisioni grazie ad alcune testimonianze di due minori considerati gli esecutori materiali dei delitti.

I due avevano aggredito le vittime, ammanettandole e dopo averle derubate di 44 milioni di reais, le avevano sgozzate con violenza.

Massimiliano Tosoni, però, si è sempre dichiatato innocente, sostenendo di essere stato incastrato dai ragazzini, che al momento dell’arresto avevano dato l’impressione di essere sotto l’effetto di sostanze allucinogene.

L’ultimo contatto con la famiglia risale a inizio settimana, quando Tosoni ha parlato con la madre attraverso un cellulare che gli era consentito usare dalla cella del carcere.

Secondo il certificato medico del carcere Tosoni sarebbe morto per cause naturali, ma i giudici brasiliani hanno disposto l’autopsia sul suo corpo.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome