Truffa della legionella, rubano 100 mila euro di gioielli

Uno dei due truffatori indossava una tuta blu da lavoro: così non è stato difficile entrare nell'abitazione della coppia e rubare i gioielli

0
Truffa agli anziani
Truffa agli anziani

L’allarme ha fatto altre due vittime, ma questa volta non a causa di un contagio.

Una coppia di anziani è stata raggirata da due che hanno approfittato del timore diffuso dell’epidemia di polmonite che sta colpendo la Bassa Bresciana, portandosi via un bottino da 100 mila euro.

Il triste episodio è avvenuto ad Orzinuovi: i malviventi hanno individuato una coppia di persone molto anziane, hanno atteso che la figlia dei due uscisse di casa e poi si sono fatti aprire la porta spacciandosi per addetti del controllo della rete idrica.

Indossando anche abiti da lavoro non è stato difficile per i due truffatori entrare nell’abitazione della coppia.

I due hanno poi convinto gli ultraottantenni a prelevare tutti i gioielli dalla cassaforte e a riporli neol frigorifero, dove secondo le loro indicazioni non sarebbero stati pericolosi per la salute, dato che l’aria in casa era contaminata dalla legionella.

A quel punto hanno arraffato tutto: anelli, collane, orologi. Un bottino da 100 mila euro.

Il caso è stato denunciato alle forze dell’ordine, che invitano la popolazione alla massima attenzione, non aprendo a nessuno che si presenti come incaricato ad effettuare controlli dell’ in relazione alla contaminazione da legionella.

Questa non è la prima simile registrata: solo qualche giorno fa un episodio dalle caratteristiche simili si è verificato a Brescia, spingendo a diramare un comunicato per sottolineare che nessun tecnico dell’azienda è stato incaricato di effettuare verifiche nelle abitazioni.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome