Parco Gallo, nigeriano arrestato per spaccio grazie a YouPol

L'operazione è stata condotta dalla Polizia giovedì, all'interno del Parco Gallo, grazie alla segnalazione di alcuni cittadini attraverso l'app per smartphone Youpol

0
Marijuana confezionata e pronta per lo spaccio
Marijuana confezionata e pronta per lo spaccio (foto d'archivio)

Sono stati bloccati entrambi, sia lo spacciatore che l’acquirente, ed entrambi sono risultati irregolari sul territorio nazionale.

L’operazione è stata condotta giovedì, all’interno del , dove agenti in borghese della Squadra Volante e poliziotti di quartiere della si erano appostati, al riparo di alberi e cespugli, proprio per verificare lo scambio delle sostanze illegali.

I poliziotti hanno visto un ragazzo nigeriano classe 1993 consegnare una dose di ad un uomo di origine moldava, che era a bordo di una bicicletta.

Entrambi sono stati bloccati dagli agenti. Al cittadino nigeriano, già arrestato in passato per reati dello stesso tipo, dopo la convalida dell’arresto da parte dell’Autorità Giudiziaria avvenuta ieri, è stata applicata la misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Brescia.

Il moldavo, invece, è stato segnalato in Prefettura per possesso di sostanza stupefacente per uso personale.

Il Parco Gallo è noto per l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti e anche in quest’occasione sono stati i cittadini a segnalare attività illegali. In quest’ultimo caso in particolare, i cittadini hanno utilizzato l’app per smartphone YOUPOL.

L’applicazione YOUPOL, presentata presso la Questura di Brescia il 15 maggio scorso, è nata per segnalare direttamente alla Sala Operativa della Questura della propria provincia episodi di di e di bullismo. Tramite questo strumento è possibile inviare segnalazioni, anche in forma anonima, ma può essere anche effettuata una chiamata di emergenza, utilizzando un pulsante rosso visibile sullo schermo del cellulare una volta attivata l’applicazione.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome