LA PAGELLA DI BRESCIA di GIOVANNI ARMANINI – Voto finale: 7

Per l'ex giornalista di Bresciaoggi qualche insufficienza (innovazione, trasporti, verde, integrazione degli stranieri) e altrettanti voti sopra il 9

0
Giovanni Armanini
Giovanni Armanini

Qualche insufficienza (innovazione, trasporti, verde, integrazione degli stranieri) e altrettanti voti sopra il 9 (pulizia, solidarietà, ospedali e facilità di spostamento in auto). E’ questa la pagella di Brescia di , che proprio in questi giorni è tornato dall’Inghilterra per una vacanza nella sua Brescia.

Giovanni Armanini, ex giornalista economico e sportivo a (dal 2003 a fine 2014) vive a Manchester (UK) da quasi 4 anni dove lavora a mihiepa.com come project manager nel mondo del calcio, lato tecnico, media e marketing, con club e leghe sportive internazionali.  Corrispondente di Tuttosport sul calcio inglese, cura la pagina sul calcio business. È stato coordinatore editoriale di calcioefinanza.it portandolo da 300mila a 3 milioni di pagine viste al mese. Nell’ottobre 2017 una parentesi lampo al Brescia Calcio da direttore organizzativo.  Pensa a Brescia almeno una volta al giorno, sottolinea lui. “Sempre con amore incondizionato, quasi mai con nostalgia”.

Le regole per chi compila – lo ricordiamo – sono quelle di esprimere un giudizio numerico da uno a dieci, senza commenti, su 28 voci di giudizio indicate dalla redazione.

GUARDA LE ALTRE PAGELLE DI BRESCIA

LA PAGELLA DI BRESCIA DI GIOVANNI ARMANINI

VOTO FINALE A BRESCIA (MEDIA): 7

I SINGOLI GIUDIZI:

 

  • Bellezza della città: 8.5 (a livello di molte città europee simili)
  • Pulizia: 9 (decisamente sopra la media europea)
  • Sicurezza: 8.5 (lo dicono i numeri e i raffronti internazionali, ma i numeri vanno fatti recepire alla gente e qui si è carenti di narrazione)
  • Solidarietà: 9.5 (solo perchè si può sempre “dare di più”)
  • Innovazione: 5 (più parole che fatti)
  • Scuole e università: 6.5 (manca tradizione di lungo corso, mentre all’esterno non si percepiscono eventuali sistematicità col mondo delle imprese e le capacità di valorizzare e collocare talenti)
  • Ospedali e sistema sanitario: 9 (centro d’eccellenza)
  • Facilità di spostamento in auto: 9 (troppa, spero cali presto e si cambi sistema)
  • Manutenzione delle strade: 7 (discreta)
  • Trasporti pubblici: 5 (Il paragone con tante città europee è da 3 e una metropolitana non fa primavera: servono bus ogni 10’ su tutte le linee, un sistema tranviario provinciale, ciclabilità massiccia, limiti alle auto private, taxi-app tipo gett mytaxi, uber e simili)
  • Ambiente e inquinamento: 5 (migliora: era da 3, ma resta lontano dalla sufficienza, iniziare a cambiare il modello di mobilità aiuterebbe)
  • Verde pubblico: 5.5
  • Valorizzazione femminile: 6 (ma l’obiettivo va riclassificato come inclusività tout court di minoranze e categorie più deboli)
  • Educazione civica dei cittadini: 8 (non è mai troppa)
  • Partecipazione dei cittadini alla vita pubblica: 8 (l’esperienza delle circoscrizione fa emergere vitalità diffusa non sempre riscontrabile altrove in Italia e nell’Ue)
  • Livello di integrazione degli stranieri: 5 (normale per un fenomeno recente con meno di 30 anni di storia, sono relegati a lavori etnici a forte percentuale di immigrati, il vero salto sarà quando ne vedremo nei pubblici uffici)
  • Fermento culturale: 8 (molto recente ma già superiore a città simili per demografia e territorio)
  • Vitalità economica: 7 (in calo ma in mutazione, voto da aggiornare tra 2/3 anni)
  • Capacità di fare sistema (politica, economia etc): 5 (l’ultimo ad avere un’idea d’insieme fu Pasotti, Api, con Brescia District 12 anni fa, da allora manca totalmente qualsiasi esercizio di pensiero lungo)
  • Capacità di influenzare le scelte di Roma e Milano: 5 (mancano i fuoriclasse)
  • Classe politica, onestà (destra e sinistra): 8.5
  • Classe politica, concretezza (destra e sinistra): 6
  • Classe politica, competenza (destra e sinistra): 6.5
  • Classe imprenditoriale: 7 (ma viene da generazioni che meritavano 10)
  • Livello di onestà diffuso: 7
  • Giornali e siti d’informazione: 7,6 (qualità 6.5 completezza 9 libertà 7.5… mi piacerebbe vedere più centralità e capacità di incidere: sul piano politico/economico, sociale e più di tutto civile/istituzionale)
  • Vitalità sportiva: 8 (fermento senza eccellenze)
  • Brescia Calcio: 7 (un momento storico in linea con la sua storia ma con migliori prospettive rispetto al passato più recente)

 

COMMENTO AI VOTI (EVENTUALE)  O NOTE

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome