Multa per bivacco, Novelli: corretto il comportamento degli agenti

«Il comportamento degli agenti è stato corretto e rispettoso della dignità della persona» precisa il Comandante della Polizia Locale Roberto Novelli

0
La Polizia locale
La Polizia locale

«Il comportamento degli agenti è stato corretto e rispettoso della dignità della persona» precisa il Comandante della a seguito della vicenda che ha visto protagonista una donna di origine africana multata in corso Palestro per violazione del divieto di bivacco.

Non solo vengono respinte le accuse di disumanità e razzismo lanciate agli agenti della Locale dall’Associazione e da Radio Onda d’Urto, che si sono schierati al fianco dell’anziana di origini marocchine multata, ma anche i problemi di salute della donna vengono messi in discussione.

«Non sono emerse perplessità sullo stato di salute della signora e lei non ha manifestato problemi. Se ciò fosse stato, si sarebbe provveduto di conseguenza ritenendo, come sempre in questi casi, prioritario il benessere della persona rispetto a contestazioni da addebitare» spiega, infatti, il Comandante Novelli.

Nella nota di commento ai fatti, il Comandante Novelli chiarisce inoltre che la donna alla richiesta degli agenti di mostrare i documenti, ha consegnato una copia del permesso di soggiorno e non l’originale. Essendo dunque necessarie alcune verifiche, l’anziana sarebbe stata accompagnata al Comando e trattenuta per soli venti minuti e non due ore come alcune testate locali avrebbero raccontato.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome