Brescia delude ancora: solo un pari sofferto nel debutto di Corini

0
L'allenatore bresciano Eugenio Corini, originario di Bagnolo Mella
L'allenatore bresciano Eugenio Corini, originario di Bagnolo Mella

Soltanto un pari soffertissimo per il nuovo Brescia Calcio targato Eugenio Corini, che ha preso il posto di in panchina. In casa del Carpi, infatti, le rondinelle – che aspirano almeno a conquistare la zona playoff, secondo le dichiarazioni di – non sono andate oltre l’1 a 1. L’ennesimo punticino, insomma, con l’aggravante che il Brescia non conquista i tre punti dallo scorso 17 aprile e che i modenesi non erano certo un avversario invalicabile (10 gol subiti in 4 giornate).

Il Brescia va in vantaggio per primo grazie a un’autorete: sugli sviluppi di una rimessa laterale, aal 14′, Frascatore commette un erroraccio e spedisce la palla nella propria porta durante un tentativo di anticipo su Donnarumma. Ma la gioia dura comunque poco, perché il Carpi pareggia già al 29esimo con l’ex Citradella Arrighini, che regala ai suoi il primo risultato utile della stagione.

Ma a otto minuti dalla fine il Brescia avrebbe anche potuto capitolare del tutto. L’arbitro assegna un rigore ai padroni di casa per un fallo di mano di Curcio molto dubbio. Sul dischetto si porta Jelenic, ma Alfonso compie il miracolo salvando porta e risultato. Chi non fa lo stesso, invece, sono gli attaccanti delle rondinelle: all’89’  Ndoj si mangia una buona occasione e al 92′ il gol di Morosini viene annullato per un sospetto fuorigioco di Donnarumma.

LE DICHIARAZIONI DI CORINI A FINE INCONTRO

Partita. “Sapevamo di trovare una squadra carica e motivata dal ritorno di un allenatore che a Carpi ha sempre fatto bene. Abbiamo tenuto botta, ma possiamo fare molto meglio se impariamo a reggere mentalmente e a vincere le battaglie. Oggi complessivamente potevamo portare a casa un risultato diverso.

Prestazione. Prendi un calcio di rigore che non c’era e rischi di perderla, ma il grande rammarico è di aver costruito molto e di non essere stati efficaci per quanto abbiamo fatto e di avere messo a rischio una partita che meritavamo di vincere. La sensazione oggi è di avere lasciato qualcosa per strada, come si era fatto nelle partite precedenti, e che questa squadra nel riempire il campo per novantacinque minuti debba migliorare, anche se ora non abbiamo molto tempo perché martedì si torna in campo. Dobbiamo ottimizzare con energie mentali e fisiche qualcosa che ci permetta di fare prestazioni importanti e portare a casa più punti possibili dalle gare contro e Crotone.

Miglioramenti. Questa squadra deve migliorare nella tenuta mentale e fisica della partita. C’è un grande margine di miglioramento che ci può permettere di poter manifestare la qualità di questa squadra.”

Bresciaa Carpi: 1-1
Bresciaa Carpi: 1-1

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome