Oggi la Chiesa festeggia San Luca, uno degli evangelisti

Il simbolo di San Luca è il toro alato perché il primo personaggio che viene citato nel suo Vangelo è Zaccaria, sacerdote del tempio e responsabile del sacrificio dei tori

0
Un quadro che raffigura San Luca con il suo simbolo, il toro
Un quadro che raffigura San Luca con il suo simbolo, il toro

Il suo nome, nel Bresciano, è legato a diverse chiese. A partire dalla chiesa duecentesca che porta il suo nome, in pieno centro storico della città tra corso Zanardelli e vicolo delle battaglie).

Oggi, 18 ottobre, la comunità cattolica festeggia San Luca, uno dei quattro evangelisti: autore del Vangelo secondo Luca, degli Atti degli Apostoli, ma anche del terzo e del quinto libro del Nuovo Testamento.

CHI ERA SAN LUCA?

Nato ad Antiochia nel 9 d.C. morì nel 93 e venne sepolto a Tebe. Oggi le sue spoglie sono a Padova, nella basilica di Santa Giustina, mentre la testa è conservata a Praga. San Luca, secondo la tradizione, fu il primo iconografo cristiano: a lui vengono attribuite numerose immagini bizantine come l’icona della Madonna di Czestochowa, quella di Theotokos di Vladimir e la Madonna Costantinopolitana. Il simbolo di San Luca è il toro alato perché il primo personaggio che viene citato nel suo Vangelo è Zaccaria, sacerdote del tempio e responsabile del sacrificio dei tori.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome