Caccia migratoria, Massardi (Lega): basta con le multe immotivate

L'accusa: a causa di un’interpretazione assolutamente restrittiva della norma, a rimetterci sono i nostri cacciatori, che vengono sanzionati

0
Cacciatori, foto generica
Cacciatori, foto generica

“Ho voluto chiedere chiarimenti alla struttura di Regione Lombardia circa le modalità di annotazione alla fauna selvatica migratoria, a fronte dei numerosissimi casi di sanzioni emesse dal corpo dei Carabinieri forestali ai nostri cacciatori.” A dirlo, con una nota, è (), vice presidente della Commissione Agricoltura del Pirellone.

“Credo sia essenziale fare chiarezza – afferma Floriano Massardi – perché, a causa di un’interpretazione assolutamente restrittiva della norma, a rimetterci sono i nostri cacciatori, che vengono sanzionati durante la alla migratoria, poiché si troverebbero a non annotare nell’immediato i capi abbattuti, quando la selvaggina in questione ancora non è stata raccolta. Per evidenti motivi trovo questo modo di agire assurdo: multare i cacciatori per mancata annotazione quando ancora non hanno potuto verificare in loco l’abbattimento con certezza è assolutamente irragionevole. Per questa ragione ho voluto interpellare direttamente Regione Lombardia perché fornisse un’interpretazione autentica e si risolvesse una volta per tutte il problema.

La legge infatti parla di ‘abbattimento accertato’, cosa che può avvenire solo nel momento effettivo della raccolta, come confermato dalla Regione. Gli uffici infatti hanno risposto alla mia lettera specificando che per abbattimenti accertati si intende “in contemporanea con più capi abbattuti”, cioè con annotazioni cumulative, ovvero nel momento in cui il cacciatori incarniera la selvaggina.

Auspico che questo possa fare finalmente chiarezza ed evitare inutili accanimenti verso i nostri cacciatori che, per questioni di tipo meramente burocratico, si trovano spesso a dover affrontare situazioni spiacevoli – conclude Floriano Massardi – che certamente non giovano all’attività venatoria.”

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome