Carenze di organico alla Motorizzazione, Carzeri incontra il direttore

Il problema principale - secondo quanto emerso - è legato alla carenza di personale: le ultime assunzioni risalgono ai primissimi anni 90

0
Claudia Carzeri, Forza Italia
Claudia Carzeri, Forza Italia

Nei giorni scorsi si è tenuto un incontro tra il Consigliere Regionale e l’Ingegner Giorgio Callegari, Direttore della Direzione generale territoriale del Nord Ovest – Dipartimento per i Trasporti del Ministero delle Infrastrutture al fine di confrontarsi in merito ai problemi riscontrati dalla motorizzazione civile di Brescia e portati all’attenzione anche dalla FAI (Federazione Autotrasportatori Italiani) e dalle autoscuole bresciane.

Callegari ha illustrato i tanti problemi, tra loro connessi, che si protraggono da diversi anni, e che causano i disservizi denunciati.  “Il problema principale – ha spiegato – è legato alla carenza di personale, infatti le ultime assunzioni risalgono ai primissimi anni 90. Le decisioni in merito alla politica del personale sono di esclusiva competenza della Presidenza del Consiglio – Dipartimento della Funzione Pubblica e non rientrano quindi nella propria autonomia gestionale. Lo sforzo profuso in ambito locale è mirato alla ricerca di soluzioni organizzative che, non potendo incidere in maniera sostanziale sulle dotazioni organiche, non riescono ad essere risolutive perché temporanee o limitate nell’efficacia”.

“Callegari – ha commentato Carzeri in una nota – si è mostrato molto disponibile nel trovare soluzioni che rientrino nel proprio ambito di autonomia organizzativa comprendendo al meglio le esigenze della motorizzazione bresciana e mi ha illustrato un quadro complesso nel quale ogni giorno deve operare. La mancanza di personale è attualmente tamponata dall’arrivo di alcuni esaminatori dalla Direzione Generale Territoriale del Nord- Est e dalla Sede Centrale di Roma, in attesa delle assunzioni conseguenti alla scorsa Legge di Bilancio che vedrebbe l’arrivo di 6 nuovi dipendenti per Brescia a seguito di un concorso Nazionale”.

Ad avviso del dirigente, “le vere soluzioni strategiche possono essere assunte solo al livello politico-governativo. Da questo punto di vista evidenzia che in epoca anche recente, sono state avanzate proposte di trasformazione in Agenzia dell’attuale Dipartimento”. Ma “sono state anche ipotizzate – prosegue – soluzioni organizzative che prevedono la esternalizzazione o il trasferimento ad altri Enti di alcuni dei molteplici servizi attualmente svolti.”

“Regione Lombardia – conclude Carzeri nella not – ha poche competenze in questo settore ma sarà mia cura richiedere, tramite una mozione, che l’intera Giunta si impegni a sollevare queste tematiche al Governo al fine di trovare una soluzione reale che possa aiutare il comparto degli autotrasportatori bresciani già in difficoltà. Sono consapevole che non solo la nostra provincia versi in questa situazione e a maggior ragione auspico che il Ministro comprenda e ascolti le istanze già illustrate e portate alla luce anche dalla recente interrogazione depositata dal Sen. ”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome