Firmava l’agibilità in cambio di sesso e denaro, condannato a 2 anni e 8 mesi

L'accusa, guidata dal pm Ambrogio Cassiani, aveva chiesto per lui una condanna a sei anni e otto mesi di reclusione

0
Palagiustizia di Brescia
Palagiustizia di Brescia

L’accusa, guidata dal pm , aveva chiesto per lui una condanna a sei anni e otto mesi di reclusione, ma i giudici nel processo di primo grado gli hanno dato due anni e otto mesi.

L’uomo, dipendente del allo sportello Edilizia, accusato e ora condannato per aver chiesto denaro e incontri sessuali in cambio dell’idoneità abitativa per alcuni appartamenti, ha già risarcito le sue vittime, per la maggior parte stranieri.

La prima a denunciarlo era stata una donna etiope, che aveva anche confidato di esser stata palpeggiata dall’uomo.

Il 57enne è stato sospeso dal suo impiego ma continua a dirsi innocente, anche ora che è stata emessa la sentenza di .

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome