Sgominata banda per traffico di droga: tra i 22 arrestati c’è il presidente del Darfo

L'operazione ha inoltre permesso ai Carabinieri di scovare una raffineria di droga in provincia di Bergamo

2
Carabinieri in azione nella notte, foto generica
Carabinieri in azione nella notte, foto generica

Nelle scorse ore i Carabinieri di Brescia e Bergamo hanno sgominato una banda che trafficava droga e che era composta principalmente da italiani e albanesi.

In totale sono 22 i provvedimenti di arresto emessi dalla Direzione distrettuale antimafia della Procura di Brescia. L’organizzazione – secondo l’accusa – gestiva un traffico di che dalle province di Parma e Bergamo veniva poi spacciata in Valle Camonica. In manette è finito anche G.S., presidente della squadra di calcio del Darfo che milita in Serie D e già noto alle Forze dell’Ordine per accuse pesanti (associazione a delinquere e frode fiscale). I militari – come riporta un lancio dell’ – avrebbero trovato nella sua abitazione tre pistole e le relative munizioni, detenute (pare) illegalmente. Le armi erano nascoste in un’intercapedine del garage nella villa sul lago d’Iseo. L’operazione ha inoltre permesso ai di scovare una raffineria di droga in provincia di Bergamo.

Come ricorda e riporta l’Eco di Bergamo nelle scorse settimane anche il fratello del presidente del Darfo era stato arrestato per traffico di stupefacenti in una maxi operazione. Da oggi, a fargli compagnia in prigione, ci sarebbero anche i suoi quattro fratelli, tutti arrestati nell’ultimo blitz.

Comments

comments

2 Commenti

  1. Complimenti. Un intero nucleo familiare (quattro fratelli) di malviventi patentati con enormi disponibilità economiche da tempo “integrati” nel nostro territorio e pure esperti in frodi fiscali, quindi nemmeno contribuenti nel Paese che gentilmente li ospita. Dovevamo pensarci prima, molto prima a mettere mano ad una revisione del Codice Penale perchè se non “fai paura” penalmente ne subirai le conseguenze. Infatti…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome