Assaltavano i bancomat con l’esplosivo, due uomini arrestati

Due uomini italiani di origine Sinti sono stati individuati dai carabinieri di Brescia e ritenuti responsabili dei colpi ai danni di alcuni bancomat

0
Carabinieri in azione, foto generica
Carabinieri in azione, foto generica

Due uomini italiani di origine Sinti sono stati individuati dai di Brescia e ritenuti responsabili dei colpi ai danni di alcuni bancomat.

I militari di Brescia stanno lavorando in queste ore in collaborazione con i comandi provinciali di Padova, Treviso e Vicenza, per sgominare quella che sembrerebbe essere la banda che negli scorsi mesi ha fatto esplodere diversi sportelli bancomat.

Durante le indagini e le perquisizioni sono state rinvenute e poi poste sotto sequestro anche armi da guerra, che i malviventi tenevano nascoste nei tombini stradali.

I due cittadini fermati, e nei cui confronti è scattata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita dai carabinieri di Brescia, sono residenti nelle province di Treviso e Padova. Su di loro le accuse di detenzione illegale di arma da guerra ed esplosivo, ricettazione, furto ai danni di dispositivi , tentato furto, riciclaggio e incendio.

Insieme a loro per concorso sono stati denunciati altri due italiani residenti nel padovano.

Intanto sono in corso altre sei perquisizioni personali e domiciliari nei confronti di individui che potrebbero essere coinvolti nei .

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome