Facevano saltare i bancomat ed erano armati di mitra: sgominata la banda dei sinti

Due le persone finite in manette, mentre altrettante sono state denunciate a piede libero: tutti italiani di origine sinti, residenti nella provincia di Verona

1
Bancomat esploso
Bancomat esploso, foto generica

I colpi ai danni dei , ormai, nel Bresciano non si contano più. Ma nelle scorse ore i di Salò hanno portato a termine un’importante operazione, sgominando una presunta banda che da tempo operava anche nella nostra provincia facendo saltare gli sportelli automatici delle banche.

Due le persone finite in manette, mentre altrettante sono state denunciate a piede libero: tutti italiani di origine sinti, residenti nella provincia di Verona.

I presunti componenti della banda agivano armati (con tanto di mitragliatore) ed avevano esplosivo nelle loro disponibilità. Secondo i carabinieri, il gruppo criminale avrebbe messo a segno almeno un colpo nella provincia di Brescia, quello avvenuto il 14 ottobre 2017 ai danni della Bcc del Garda di Padenghe. Mentre altri due sarebbero stati effettuati a Bologna e Verona, l’unico andato a segno.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome