Sistema Bibliotecario Ovest Bresciano, dal Ministero 9mila euro

Il Ministero per i beni e le attività culturali attraverso il Fondo per la promozione della lettura, della tutela e della valorizzazione del patrimonio librario ha approvato un piano di finanziamenti in favore dei Sistemi Bibliotecari e delle Biblioteche Scolastiche, per l’anno 2018

0
Libri di scuola
Libri di scuola

Il Sistema Bibliotecario Ovest Bresciano, che ha come capofila il Comune di Palazzolo sull’Oglio ed è presieduto dall’Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione di Palazzolo sull’Oglio Gianmarco Cossandi, ha ottenuto un contributo ministeriale di 9000 euro.

Il Ministero per i beni e le attività culturali attraverso il Fondo per la promozione della lettura, della tutela e della valorizzazione del patrimonio librario ha approvato un piano di finanziamenti in favore dei Sistemi Bibliotecari e delle Biblioteche Scolastiche, per l’anno 2018. Il Sistema Bibliotecario Ovest Bresciano ha presentato al ministero una dettagliata relazione delle attività svolte: dall’iniziativa “Nati per Leggere”, volta a sensibilizzare i genitori verso la lettura ad alta voce ai bambini molto piccoli, a “Che libro ti passa per la testa”, che consiste in una proposta di lettura con l’obiettivo di stimolare il piacere di leggere, passando anche per “Leggetevi Forte”, per promuovere la lettura tra i ragazzi con i book trailers recitati da attori, oltre all’itineroteca e al festival “Terre dell’Ovest”. Queste e altre iniziative sono state considerate meritevoli dal Ministero che ha deciso di finanziare il Sistema Bibliotecario Ovest Bresciano con 9000 euro, un contributo che in provincia di Brescia è inferiore solo a quello del sistema urbano del capoluogo.

“Esprimo viva soddisfazione per l’ottimo risultato raggiunto che premia la qualità delle proposte ideate e realizzate dal Sistema Bibliotecario Ovest Bresciano – ha commentato l’Assessore Gianmarco Cossandi – Un risultato reso possibile grazie al supporto garantito dagli amministratori dei Comuni aderenti al Sistema ma soprattutto grazie alla competenza e al costante lavoro dei bibliotecari e del personale del centro operativo. Del resto siamo fermamente convinti che i Sistemi e le Biblioteche pubbliche possono recare un contributo importante per lo sviluppo locale nel loro ruolo di punti d’accesso consapevole alla conoscenza, porgendo contenuti qualificati a ciascun membro della comunità secondo i suoi bisogni e le sue capacità”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome