Ospitaletto, ecco come sarà il nuovo polo logistico di Esselunga da 500 milioni di euro

L'investimento sarà significativo e produrrà importanti ricadute sul teritorio: 1000 i posti di lavoro creati, 28 milioni li incasserà il Comune

0
Il progetto del nuovo polo logistico di Esselunga a Ospitaletto
Il progetto del nuovo polo logistico di Esselunga a Ospitaletto

Il Consiglio Comunale di Ospitaletto ha adottato nella seduta di ieri, a larga maggioranza, il Piano Attuativo in Variante al PGT proposta dalla società , corredato dalla Convenzione Urbanistica concordata con l’Amministrazione Comunale, finalizzato alla realizzazione del Nuovo Polo Logistico sull’area della acciaieria ex Stefana. Un progetto da 500 milioni di euro che darà lavoro a mille persone e comprenderà ben 28 milioni di oneri di urbanizzazione.

Il progetto adottato, già oggetto di decreto di VAS rilasciato positivamente dalla Amministrazione Comunale, prevede:

    1. La bonifica integrale di tutto il sito a totale carico della società proponente Esselunga senza alcuno scomputo sugli oneri di urbanizzazione dovuti.
    2. La realizzazione di un Polo Logistico produttivo con capacità insediativa massima di 490.000 m2 circa di SLP e una di progetto di circa 293.000 m2 di SLP.
    3. La realizzazione di imponenti opere di urbanizzazione primaria per un importo di oltre 9 milioni di Euro tra cui un ecodotto di collegamento con la BRE.BE.MI, opere di viabilità pubblica, opere di mitigazione ambientale, parcheggio privato asservito ad uso pubblico ed itinerario ciclo pedonale.
    4. La corresponsione al Comune di circa Euro 16 milioni di oneri di urbanizzazione secondaria, oltre a circa Euro 2 milioni per oneri di smaltimento rifiuti, da cui verranno scomputati i seguenti importi relativi a opere di pubblica utilità, che verranno realizzate dalla proponente: Parco pubblico attrezzato, in continuità con l’esistente Parco di Lovernato, per un totale di circa 220.000 m2, per un importo di circa Euro 2,5 milioni. Centro multiservizi all’interno del Parco, per un importo di circa Euro 2,3 milioni. Oltre a ciò, sempre a scomputo degli oneri di urbanizzazione secondaria, Esselunga si è impegnata ad anticipare nei primi 3 anni di convenzione l’importo di Euro 5 milioni che l’Amministrazione comunale destinerà alla realizzazione di impianti sportivi (nuovo palazzo dello sport e completamento impianti sportivi esistenti).
    5. La cessione al Comune, a titolo di standard di qualità aggiuntivo, di un’area attualmente a destinazione “agricolo strategica” di circa 80.000 m2, che verrà incorporata nel realizzando Parco.

Il progetto adottato verrà successivamente trasmetto alla Amministrazione provinciale per gli adempimenti di competenza, tra cui la consultazione prevista dall’art. 16 del PTCP con i Comuni limitrofi.

      1. Il Consiglio Comunale ha inoltre approvato nella stessa seduta un Protocollo d’Intesa con Esselunga che prevede in fase di selezione si impegna a considerare, in via preferenziale, a parità di requisiti professionali richiesti per le posizioni lavorative aperte, le candidature provenienti dal territorio di Ospitaletto e dai Comuni limitrofi, nel rispetto della normativa in materia di categorie protette.
      2. Per le opere di realizzazione e di appalto di servizi esterni necessari alla realizzazione e gestione del polo logistico, sia di carattere privato che di interesse pubblico, la società Esselunga S.p.A. si impegna a garantire l’accesso alle gare e/o alle selezioni alle aziende del territorio di Ospitaletto e dei Comuni limitrofi, nel rispetto delle norme di legge e dei necessari requisiti tecnico economici richiesti nonché della policy e delle procedure aziendali Esselunga.
      3. si impegna prima dell’apertura del centro logistico, a considerare con ulteriori intese le possibilità di collaborazione nell’ambito culturale/sportivo e sociale con il Comune di Ospitaletto.

A conclusione, il Sindaco ha dichiarato: “l’accordo raggiunto rappresenta un risultato eccezionale da ogni punto di vista, in pieno adempimento degli impegni elettorali, con ricadute positive molto rilevanti sul piano ambientale (con la bonifica di un sito dismesso inquinato), con la prospettiva di 1000 nuovi posti di lavoro a regime e con ulteriori ricadute sull’indotto delle imprese locali, oltre  a Euro 28 milioni di  opere ed oneri di urbanizzazione, a fronte di un investimento complessivo della Esselunga di circa Euro 500 milioni, che certamente riverbererà i suoi effetti sull’intero territorio.”

Giovanni Battista Sarnico, sindaco di Ospitaletto e presidente nazionale di Confartigianato Legno. www.bsnews.it
, sindaco di Ospitaletto e presidente nazionale di Confartigianato Legno. www.bsnews.it

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome