Imbavagliato e rapinato: notte di terrore per un pizzaiolo di Rezzato

Sono stati momenti di vero terrore quelli vissuti da un pizzaiolo di Rezzato, vittima nella notte di sabato di una banda di malviventi

0
Carabinieri
Carabinieri

Lo hanno imbavagliato e poi rapinato.

Sono stati momenti di vero terrore quelli vissuti da un pizzaiolo di Rezzato, vittima nella notte di sabato di una banda di malviventi.

I tre sono entrati nel locale dopo la mezzanotte, quando il titolare, un 39enne di origini egiziane, stava abbassando la saracinesca. Subito lo hanno minacciato con un coltello e gli hanno intimato di consegnare i soldi custoditi nella cassa, almeno mille euro.

I malviventi, che pare avessero accento dell’Est Europa, non si sono però accontentati: hanno così deciso di immobilizzare l’uomo con del nastro adesivo prima di fuggire.

Solo al risveglio al mattino la moglie del pizzaiolo si è accorta che il marito non era rincasato e così è corsa in pizzeria, dove lo ha trovato ancora bloccato dal nastro adesivo, oltre che distrutto.

Lanciato l’allarme, sul posto sono giunti i di Rezzato e di Brescia, che indagano ora sulla vicenda.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome