La Valsabbina cede il passo alla Saugella: a Monza finisce 3-1

In doppia cifra per la Banca Valsabbina Anna Nicoletti con 16 punti e Francesca Villani con 11, per la Saugella top scorer Serena Ortolani con 19 palloni messi a terra

0
Nessun punto da Monza per Millenium (Foto Roberto Muliere per Rm Sport)
Nessun punto da Monza per Millenium (Foto Roberto Muliere per Rm Sport)

La Banca Valsabbina Millenium lotta ma è sconfitta dal Saugella Monza. Nella decima giornata della Samsung Cup serie A1 le Leonesse di coach Mazzola sono state battute dalla forte formazione brianzola. Brescia è al quinto ko consecutivo, le padrone di casa proseguono il trend positivo di risultati, dopo il successo contro Casalmaggiore.

In doppia cifra per la Anna Nicoletti con 16 punti e Francesca Villani con 11, per la Saugella top scorer Serena Ortolani con 19 palloni messi a terra, seguita da Anna Orthmann con 17. Mvp della gara è stato il libero monzese Chiara Arcangeli.

Nel primo parziale dopo un inizio equilibrato (5-5), Monza allunga sul 9-5, costringendo Mazzola a chiamare time out. Alla ripresa del gioco la Banca Valsabbina risale con Di Iulio e grazie all’attacco out di Adams. Un ace della stessa Adams porta Monza sul 14-9 ed incrementa il punteggio grazie ad un muro di Ortolani su Villani (16-10). La Saugella tiene in mano le redini del set, sino al (20-11). Il turno in battuta di Washington riapre i giochi (23-18), Falasca chiama time out, ma è ancora la Banca Valsabbina a chiudere i punti successivi con un mani fuori di Nicoletti ed una pipe di Pietersen, Veglia blocca Bianchini, 23-22, ma Hancock ferma la rimonta e la Saugella chiude 25-23.

Secondo set a favore delle padrone di casa. Rivero spara out da posto quattro e Mazzola chiama time-out sull’8-3. Washington in fast permette alla Banca Valsabbina Millenium di risalire leggermente la china (12-5) ma la Saugella ha in mano il parziale: 17-6. Troppe amnesie sul fronte bresciano e Hancock griffa il 20-8, quindi Orthmann chiude 25-10.

Nel terzo set Monza prende subito l’abbrivo (Orthmann 5-2), ma Brescia si mantiene in scia con Veglia (5-4). Villani va a segno in attacco, Di Iulio la imita al servizio (7-6), Nicoletti piazza il pari a quota 8. Monza allunga sul 12-10, Brescia impatta (12-12) e sorpassa con un muro di Nicoletti su Begic. Falasca cambia la diagonale (Balboni-Bianchini per Hancock-Ortolani), e si torna in parità, 19-19. Tornano in campo Hancock e Ortolani, ma è la Banca Valsabbina è di nuovo avanti con Washington (22-21). Una giocata vincente di Villani regala due set point per la Millenium, il secondo si trasforma nel 25-22.

Quarto parziale giocato punto a punto fino al 4-4. Monza allunga (7-4), Mazzola chiama time out ma è la squadra di casa con Ortolani a guidare le sue all’allungo 9-5. La Banca Valsabbina tenta l’aggancio con Pietersen (10-7) e Nicoletti sigla il 13-11, ma negli scambi successivi la Saugella scava il solco (Adams, 16-11) e Mazzola esaurisce i tempi. Due pallonetti di Begic consentono alle padrone di casa di volare sul 20-14. Brescia prova a giocarsi le ultime carte ma la Saugella Monza chiude, conquistando l’intera posta in palio.

Nel prossimo turno di campionato, l’undicesimo della Samsung Volley Cup, la Banca Valsabbina ritornerà tra le mura amiche del PalaGeorge di Montichiari dove affronterà la Real Mutua Chieri, fanalino di coda, in un incontro chiave per la corsa salvezza. La gara si giocherà sabato 22 dicembre alle 20:30.

Saugella Team Monza – Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-1 (25-23, 25-10, 22-25, 25-17)

Saugella Monza: Begic 9, Adams 12, Hancock 5, Orthmann 17, Melandri 9, Ortolani 19; Arcangeli (L), Balboni, Facchinetti, Bianchini. N.e. Partenio, Devetag. Allenatore: Falasca. Assistente: Parazzoli.
Battute vincenti 4, battute sbagliate 9, muri 13, errori 19, attacco 38%

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Di Iulio 3, Villani 11, Veglia 5, Nicoletti 16, Rivero 2, Washington 10; Parlangeli (L). Norgini, Manig, Pietersen 7, Bartesaghi, Miniuk. N.e. Biava. Allenatore: Mazzola. Assistente: Zanelli.
Battute vincenti 3, battute sbagliate 7, muri 9, errori 24, attacco 30%.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome