Brescia: contro l’Ascoli arriva un pareggio in zona Cesarini

C'è voluta una prodezza di Bisoli al 93esimo alla squadra di Corini per pareggiare i conti con i marchigiani, passati in vantaggio alla mezz'ora del secondo tempo

0
Dimitri Bisoli, Brescia Calcio
Dimitri Bisoli, Brescia Calcio

La nota positiva è che il Brescia non molla mai. Quella negativa è che stava perdendo contro il modesto Ascoli Calcio. C’è voluta una prodezza di Bisoli al 93esimo, infatti, alla squadra di Corini per pareggiare i conti con i marchigiani, passati in vantaggio alla mezzora del secondo tempo.

Allo stadio Del Duca le rondinelle partono bene: al 5′ colpiscono il palo. Seguono una serie di buone azioni da ambo le parti, ma segna vere occasioni da rete. Anche nella ripresa le due squadre si confrontano a viso aperto, alla pari. Ma al 30′ Ninkovic serve una bella palla a Rosseti, che insacca. Brescia incassa la rete e il colpo. E rischia persino di subire il raddoppio al 33′, quando Beretta coglie il palo. Ma nei minuti di recupero arriva il miracolo.

Per le rondinelle – che aspirano a playoff e promozione – è un punto d’oro.

Ascoli-Brescia 1-1 (0-0)

Ascoli (4-3-1-2): Lanni (12’ pt Perucchini); Laverone, Brosco, Valentini, D’Elia; Addae (25’ st Cavion), Troiano, Frattesi; Ninkovic; Beretta, Ardemagni (1’ st Rosseti). A disposizione: De Santis; Carpani; Ganz; Padella; Quaranta; Casarini; Parlati; Kupisz; Ngombo. All: Vivarini.
Brescia (4-3-1-2): Alfonso (10’ st Andrenacci); Sabelli, Gastaldello, Romagnoli (40’ st Ferrari), Curcio; Tonali, Bisoli, Ndoj; Spalek (19’ st Martinelli); Donnarumma, Morosini 6. A disposizione: Cistana; Mateju; Viviani; Semprini; Cortesi. All: Corini.
Arbitro: Nasca di Bari 6.
Reti: 30’ st Rosseti; 48’ st Bisoli.
Note: spettatori: 6.000 circa.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome