Fondazione Cariplo, ecco chi sono i tre bresciani in corsa

La Fondazione, dal 1991 a oggi, ha sostenuto progetti no profit per un importo di quasi 3,2 miliardi di euro

1
La sede della Fondazione Cariplo a Milano
La sede della Fondazione Cariplo a Milano

In primavera la Fondazione Caripo, uno dei principali enti di erogazione di contributi d’Italia, sarà chiamata a eleggere il successore del presidente Giuseppe Guzzetti (che, a 84 anni, è stato costretto a lasciare) e i 28 membri del nuovo consiglio dell’ente, di cui tre indicati direttamente da Guzzetti.

I candidati in corsa sono già un’ottantina, espressione delle diverse Province lombarde (a cui si sommano Novara e Verbania), della città di Milano, della Regione, della conferenza dei rettori lombardi e dell’arcivescovo di Milano.

Brescia, in particolare – con uno degli ultimi atti dell’ex presidente del Broletto – ha avanzato tre nomi: si tratta dell’architetto Fausto Bianchi (58 anni, già sindaco di Edolo), del coccagliese Riccardo Imberti (69 anni, già presidente delle Acli ed esponente di spicco del Pd bresciano) e di Martino Troncatti (direttore delle risorse umane di Artsana Chicco).

La Fondazione, dal 1991 a oggi, ha sostenuto progetti no profit per un importo di quasi 3,2 miliardi di euro.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome