Rovato, è polemica per la maxi “rotella” del Rotary fuori dall’ex biblioteca

Il movimento civico punta il dito contro la concessione gratuita degli spazi al gruppo e contro il monumento: "Non c'entra nulla con Rovato"

0
La rotella del Rotary fuori dall'ex sede della biblioteca di Rovato, foto da Facebook
La rotella del Rotary fuori dall'ex sede della biblioteca di Rovato, foto da Facebook

E’ polemica politica, a Rovato, per l’accordo fra l’amministrazione guidata da e il Rotary di Cortefranca. A sollevare il caso – secondo quanto riferisce il sito Rovato.it – è il movimento civico RovatoW, nato prima delle scorse elezioni amministrative dalla fuoriuscita di alcuni rappresentanti di Rovato Civica (lista che aveva governato il paese per dieci anni con il Pd) e guidato dall’avvocato .

Il Comune, infatti, ha concesso l’intero primo piano dell’ex biblioteca (circa 130 metri quadrati) al sodalizio con sede a Cortefranca. Gratis e per dieci anni, qundo – si legge in una nota – “ci sono associazioni rovatesi che invece non hanno sedi adeguate”.

Ma RovatoW punta il dito sopratutto contro la maxi “rotella” (il simbolo del Rotary) installata all’ingresso dell’edificio. “Chi ha permesso – attacca il movimento – che si mettesse una scultura di tal fatta proprio davanti a un luogo tanto antico e caro a tutta la popolazione? Sfugge quale sia il nesso con Rovato. Basta guardare l’insieme per capire quanto stoni in quel panorama, quanto deturpi la facciata della biblioteca, quale nessun senso abbia quella stele pesantissima e massiccia. Non si sentiva tutto questo bisogno di avere un dolmen sotto al nostro bellissimo acero palmato, parliamoci chiaro. Ci chiediamo anche cosa ne pensi la Soprintendenza per i beni ambientali e architettonici, ha espresso un parere? E l’ufficio tecnico del Comune ha rilasciato autorizzazione?”. Da qui la richiesta di “levare da Rovato le due ruote dentate per favore. Quella di corso Bonomelli ben potrebbe essere rimpiazzata da una bella fusione in bronzo di un manzo di Rovato, naturalmente a spese del Rotary e realizzato dalla nostra scuola Ricchino, per la ruota della biblioteca invece andrebbe bene l’aiuola che c’era prima senza ruota”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome