Consiglio regionale: martedì 15 prima seduta dell’anno

All’ordine del giorno della seduta diverse mozioni, interrogazioni, interpellanze e una proposta di Risoluzione sullo stoccaggio dei rifiuti

0
Consiglio Regione Lombardia
Consiglio Regione Lombardia

La prima seduta di del 2019, convocata dal Presidente Alessandro Fermi, si terrà martedì 15 gennaio dalle ore 10 alle ore 19 e sarà dedicata agli atti di indirizzo, con lo svolgimento di mozioni, interrogazioni e interpellanze: all’ordine del giorno anche una proposta di Risoluzione già approvata in Commissione Ambiente che sollecita “interventi per la prevenzione e il contrasto di illeciti nelle attività di stoccaggio, recupero e smaltimento rifiuti”.

Il documento, di cui è relatore Roberto Mura (Lega), impegna la Giunta regionale a promuovere con le Prefetture protocolli istitutivi deiNuclei Ambiente, presieduti dai relativi Prefetti; a promuovere una opportuna formazione e dotazione strumentale degli operatori coordinati dai Nuclei Ambiente; a prevedere bandi regionali in favore dei Comuni per finanziare sistemi di videosorveglianza finalizzati a sanare le carenze dei siti già autorizzati e privi di tali sistemi; a valutare, nelle more delle procedure di autorizzazione, la richiesta di apposite valutazioni nella matrice suolo in abbinamento con i bioindicatori; a considerare, in fase di prossimo aggiornamento del piano regionale di gestione dei rifiuti e delle bonifiche, il monitoraggio derivante dall’attuazione dei controlli speditivi; a valutare l’implementazione di un modello di economia circolare a scala regionale per il superamento delle criticità ambientali sul territorio.
I lavori avranno inizio con lo svolgimento di sette interrogazioni a risposta immediata e due interpellanze.

Seguirà quindi la discussione di otto mozioni, che tratteranno i seguenti temi: messa in atto di iniziative idonee alla realizzazione anticipata del ponte di attraversamento del fiume Adda in seguito alla chiusura del ponte San Michele tra Calusco d’Adda e Paderno d’Adda (primo firmatario Paolo Franco, Forza Italia); sistemi di tariffazione integrata del trasporto pubblico locale (primo firmatario Simone Verni, M5Stelle); pareri di ISPRA in materia venatoria (prima firmataria Barbara Mazzali, FdI); riavvio del negoziato con il Governo per l’attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia per (primo firmatario Luca Del Gobbo, Noi con l’Italia); riutilizzo delle voting machine da destinare ai centri per l’impiego (prima firmataria Monica Forte, M5Stelle); infrastrutture, grandi opere e manovra finanziaria (primo firmatario Matteo Piloni, PD); ricorso alla Corte costituzionale contro il decreto “Sicurezza e immigrazione”, apertura di un confronto con i Comuni e ANCI Lombardia e garanzia di assistenza sanitaria (primo firmatario Niccolò Carretta, Lombardi Civici Europeisti); raddoppio dell’IRES per gli Enti del Terzo Settore (primo firmatario Raffaele Straniero, PD).

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome