Dove sta andando Casa di Dio? | LA LETTERA ([email protected])

Il fatto di esser stato amministratore di questa città mi spinge istintivamente a guardare con interesse alcune realtà della Città per le quali ho avuto una responsabilità politica...

0
La rubrica delle lettere al direttore di BsNews.it
La rubrica delle lettere / e-mail al direttore di BsNews.it

Caro Direttore,

il fatto di esser stato amministratore di questa città mi spinge istintivamente a guardare con interesse alcune realtà della Città per le quali ho avuto una responsabilità politica.

Una di questa è Fondazione Casa di Dio che, con cinquecento anni di storia, è una protagonista della nostra comunità.

Ho cercato di vedere sul sito della Fondazione se vi fossero informazioni utili a capire come la stessa stia andando in termini economici, di bilancio e di qualità dei servizi erogati alle persone.

Purtroppo ho trovato dati non completi infatti è omessa la pubblicazione della nota integrativa al bilancio anche se le linee guida dell’Anac impongono a tali enti obblighi di totale trasparenza verso tutti i cittadini.

Ho rinvenuto tra i miei appunti il bilancio sociale 2017 della Fondazione ed è emerso come Casa di Dio ha avuto dal 2015 al 2017 una diminuzione nel risultato di esercizio di euro 348.568,00 passando da un risultato di 915.932 euro a 567.364 euro.

La cosa mi preoccupa e non poco: anche perché questo dato potrebbe influenzare in negativo la qualità della cura e dell’assistenza che deve puntare sempre all’eccellenza.

Poichè non mi risulta che siano state ridotte le rette e neppure che vi siano stati scostamenti considerevoli nelle rendite del patrimonio immobiliare e negli accreditamenti regionali, è appalesato dal dato contabile una perdita molto rilevante nella gestione caratteristica (ossia la attività connessa alla gestione delle Case di riposo e ai servizi sociosanitari).

Mi domando come sia andato il 2018 e se, come temo, il trend sia ancor più negativo.

A cosa è dovuta questa diminuzione? Come sono i dati di bilancio dell’anno appena terminato? La qualità dei servizi sta avendo delle conseguenze negative?

Casa di Dio Onlus, poi, ha recentemente rinunciato alla restituzione di circa 890 mila euro pagati indebitamente al Comune di Brescia a titolo di oneri di urbanizzazione e interessi per la realizzazione della RSA di via Lama e la ristrutturazione della sede di via Moretto come risulta dalla delibera di Giunta Comunale del 17/04/2018 n. 254 e ha donato 4.000,00 euro sempre al Comune di Brescia (come risulta dal sito ministeriale ArtBonus) per il restauro della Fontana di Piazza del Mercato.

Questi dati di bilancio e questo favor nei confronti dell’Amministrazione municipale fanno pensare al fatto che la Fondazione stia deviando dalla propria mission di assistenza sociale e di salvaguardia del proprio patrimonio per essere troppo subalterna al Comune di Brescia.

I cinquecento anni di storia e l’ingente patrimonio accumulati grazie alla beneficienza dei Bresciani e alla buona gestione degli amministratori di Casa di Dio ci hanno consegnato una realtà che deve essere amministrata oggi anche pensando al futuro al fine di garantire per molto tempo assistenza a chi ha bisogno.

Da cittadino auspico e chiedo che vengano posti in essere dei correttivi immediati affinchè si migliori il risultato della gestione e che tutti possano, come richiesto dalla normativa, conoscere dei risultati degli attuali amministratori dell’Ente.

Giorgio Maione (ex assessore ai Servizi sociali del Comune di Brescia)

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome