Brescia nell’élite italiana dell’acciaio, Mattinzoli: anche in periodi complicati sfide vinte

Nel 2017, infatti, sono stati registrati 3,1 miliardi di euro di ricavi, con un incremento del 20 per cento rispetto all'anno precedente, e anche l'export è cresciuto in maniera considerevole, con un valore complessivo di 1,4 miliardi, contro il miliardo del 2016

0
Alessandro Mattinzoli, Forza Italia

Con quasi 6.000 addetti Brescia si posiziona al secondo posto in Italia, dietro a Taranto, nella classifica delle città con maggiore occupazione nella siderurgia. Un risultato straordinario, se si pensa alla crisi che ha colpito il settore tra il 2012 e il 2016, ma che le aziende bresciane hanno saputo contrastare attraverso l’innovazione e cospicui investimenti, al fine di essere sempre più sostenibili.

Nel 2017, infatti, sono stati registrati 3,1 miliardi di euro di ricavi, con un incremento del 20 per cento rispetto all’anno precedente, e anche l’export è cresciuto in maniera considerevole, con un valore complessivo di 1,4 miliardi, contro il miliardo del 2016. Brescia si conferma quindi una delle roccaforti italiane della siderurgia primaria e secondaria, ma non ha intenzione di arrestare il suo processo di crescita e innovazione, puntando l’obiettivo fissato dall’Europa: avere il 60 per cento delle fonti rinnovabili entro il 2040.

“Brescia, come del resto la Lombardia, dimostra ancora una volta come sia possibile, anche in periodi complicati, riuscire a vincere le sfide – commenta Alessandro Mattinzoli, assessore lombardo allo Sviluppo economico -. Sarebbe più facile abbandonarsi alla lamentela, data la crisi, l’eccessiva burocrazia, la pressione fiscale, le infrastrutture inefficienti, ma gli imprenditori si rimboccano le maniche e lavorano. Si impegnano per se stessi, ma anche per la crescita di tutto il territorio. Fanno la loro parte, investendo, reagendo e riconoscendo ai lavoratori il loro ruolo, in modo che questi non abbiano bisogno di formule assistenzialiste, ma siano di fatto i protagonisti. “Quindi – conclude Mattinzoli – imprenditori tenaci, lavoratori responsabili e Istituzioni attente e sempre pronte al sostegno di chi produce, come con il presidente Attilio Fontana, sono un trinomio vincente. Bresciano e lombardo”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome