Ossa nei boschi di Serle, i medici chiedono altro tempo per le analisi

Il dubbio che non siano ossa animali ma umane forse non è così forte, ma la necessità di verificare con scrupolo è imposta dalla scomparsa della ragazzina

0
Iuschra, la 12enne scomparsa nei boschi di Serle
Iuschra, la 12enne scomparsa nei boschi di Serle

Sono ancora al lavoro i legali incaricati di indagare sulle ossa ritrovate tempo fa sull’Altopiano di Cariadeghe e che si è pensato potessero appartenere a Iushra Gazi, la dodicenne scomparsa nel luglio 2018 nei boschi di Serle e per il cui ritrovamento sono state dispiegate tutte le forze possibili, con professionisti e volontari giunti da tutta Italia per partecipare alle ricerche.

Il dubbio che non siano ossa animali ma umane forse non è così forte, ma la necessità di verificare con scrupolo è imposta dalla vicenda della scomparsa della ragazzina.

Per questo i medici legali che si stanno occupando delle analisi hanno richiesto più tempo, e sempre per la stessa ragione – la notizia è riportata sulle pagine di Bresciaoggi, il cui vicedirettore è pure indagato per non aver rivelato la fonte da cui si è appreso il ritrovamento delle ossa – gli inquirenti hanno dato il loro consenso.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome