Pallavolo, Valsabbina spietata: 3-0 a Filottrano e salvezza in tasca

Mvp dell’incontro Judith Pietersen, autrice di 16 punti e zero ace subiti, e premiata al termine dell'incontro da Roberto Catania, presidente Millenium Brescia

1
Valsabbina in azione, Foto Molaschi per Baloo Volley, inviata da Ufficio stampa Valsabbina
Valsabbina in azione, Foto Molaschi per Baloo Volley, inviata da Ufficio stampa Valsabbina

Gioisce la Banca Valsabbina Brescia nell’anticipo della sedicesima giornata della Samsung Cup serie A1. La formazione di coach Enrico Mazzola supera 3-0 la Lardini Filottrano confezionando un successo, il settimo stagionale (quarto al PalaGeorge di Montichiari), importante in chiave salvezza. Manca la matematica ma il bottino di punti è ormai rassicurante.

Mvp dell’incontro Judith Pietersen, autrice di 16 punti e zero ace subiti, e premiata al termine dell’incontro da Roberto Catania, presidente Brescia. Ottima anche la prestazione di Villani (13 punti) e Nicoletti (12). In doppia cifra per Filottrano Whiteny e Vasilantonaki con 13 e 11.

Il 6+1 bresciano è il classico. Di Iulio opposta a Nicoletti, Villani e Pietersen in posto 4, capitan Veglia e Washington al centro, Parlangeli libero. Coach Schiavo risponde con Tominaga-Whitney, Di Iulio-Vasilantonaki, Cogliando e Garzaro in posto 3, Cardullo libero.

Avvio di primo set a favore della Banca Valsabbina: gli attacchi di Pietersen regalano il primo allungo alla squadra di coach Mazzola (1-4), Filottrano risponde con capitan Di Iulio e Cogliandro (4-4). La squadra di casa, guidata da Washington e Villani compie un nuovo break (9-4), costringendo Schiavo a chiamare il tempo. L’inerzia del parziale non cambia: Nicoletti (dopo chiamata video check) sigla il 10-7. Tuttavia la ricezione cala e Filottrano impatta con Di Iulio (14-14). Villani e Pietersen rimettono in corsa Brescia (18-15). Schiavo chiama il secondo time out: Vasilantonaki guida Filottrano alla rimonta (21-19), un block di Nicoletti regala il 23-20, Filottrano non molla (23-22, Garzaro) e fa esordire la neo arrivata Brcic. Brescia conquista due palle set (Veglia, 24-22), Whitney annulla la prima e Vasilantonaki la seconda. Banca Valsabbina vola nuovamente in vantaggio con Pietersen e Villani chiude (27-25).

Secondo set equilibrato in avvio (6-6). La Banca Valsabbina si porta in vantaggio per la prima volta sull’8-7 e, grazie agli attacchi di Nicoletti e Pietersen, innescate alla perfezione da Di Iulio, allunga sino al 12-7. Le marchigiane gettano nella mischia Baggi per Vasilantonaki, il cambio da maggiore spinta alle ospiti che pareggiano i conti (13-13), Mazzola chiama tempo. Villani riporta in vantaggio Brescia, la Lardini resta in scia, non permettendo a Brescia di andare in fuga (19-17, Cogliandro). Una splendida parallela di Pietersen ed un attacco out di Chiara Di Iulio porta a tre le lunghezze di vantaggio della Banca Valsabbina (21-18). Il cambio in regia di Filottrano non gira l’esito del parziale, Brescia mette a terra la palla del 23-20 con Nicoletti. Una giocata a rete di Villani firma il 24-20 a favore della squadra di casa. Il set si chiude con un attacco out di Vasilantonaki.

Nel terzo set le due formazioni viaggiano a braccetto sino all’8-8. Un muro di capitan Veglia e Pietersen regalano l’allungo alle lombarde. La Lardini prova a fermare la corsa della Banca Valsabbina (13-10, Whitney). Ancora cambio in regia per le marchigiane con Brcic per Tominaga ma Nicoletti di potenza sigla il 15-11, risponde Garzaro (15-13) e Brescia tiene il passo sino al 17-14, ma Cogliandro accorcia al -1. Dentro Norgini in ricezione. Il finale di set è un continuo allunghi e strappi (21-20 Vasilantonaki e 22-20 Nicoletti), Mazzola alza il muro (Bartesaghi per Isabella Di Iulio) sul 23-20. Filottrano chiama il tempo ed accorcia con Chiara Di Iulio (23-22) ma Villani segna il 24-22. Capitan Veglia archivia l’incontro con un muro su Di Iulio.

Grazie a questa vittoria la Banca Valsabbina, in attesa che si concluda l’intero programma della giornata, sale a 23 punti in classifica, confermando l’ottava posizione. Nel prossimo turno le Leonesse saranno ospiti della Bosca San Bernardo Cuneo (mercoledì 30 gennaio, ore 20.30) mentre ritorneranno a calcare il taralex del PalaGeroge di Montichiari, domenica 24 febbraio (ore 17) contro la E’più Pomì Casalmaggiore, in un derby lombardo tutto da seguire.

Post partita
Tiziana Veglia (Banca Valsabbina Brescia): “Sono molto contenta della prestazione della squadra. Siamo state ciniche nei punti importanti e nel chiudere i set. Una vittoria molto importante in chiave salvezze che ci godiamo a pieno, poi se verrà qualcosa in più sarà bene accetto”.

Filippo Schiavo (Lardini Filottrano): “L’analisi di questa gara è che siamo andati troppo a strappi nel primo e terzo parziale. Siamo stati in grado di recuperare ma la corsa ci ha penalizzato in lucidità nel finale. Non siamo stati in grado di chiudere i punti decisivi, dovendo forzare i colpi d’attacco”.

Banca Valsabbina Millenium Brescia-Lardini Filottrano (27-25, 25-20, 25-22)

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Biava, Rivero, Norgini (L), Manig, Di Iulio 2, Pietersen 16, Villani  13, Parlangeli (L), Washington 4, Bartesaghi, Nicoletti 12, Veglia 8, Baccolo, Miniuk. All.: Mazzola.
Ace: 8. Muri: 5. Attacco: 43%,

Lardini Filottrano: Vasilantonaki 11, Garzaro 8, Tominaga 1, Baggi, Di Iulio 9, Cardullo (L), Cogliandro 6,  Whitney 13, Pisani, Rumori (L). All.: Schiavo.
Ace: 4. Muri: 3. Attacco: 24%.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome