Brescia: rapina con pistola al supermercato Prix, arrestati i due presunti autori

Già alle 19 gli agenti hanno arrestato un bresciano del 1947 e un bergamasco del 1962, entrambi ccon precedenti, accusandoli del colpo

0
La pistola utilizzata per la rapina, foto Polizia
La pistola utilizzata per la rapina, foto Polizia

Rapina a mano armata, nel pomeriggio sabato 26 gennaio, al supermercato Prix di via Divisione d’Acqui, a Brescia. Secondo quanto ricostruito dalla , due malviventi sono arrivati sul posto con uno scooter rubato e con targa contraffatta: i rapinatori sono entrati nel supermercato con il volto coperto e hanno minacciato i cassieri con una pistola (che poi si è appurato essere un giocattolo) e con un taglierino. Per poi darsi alla fuga – sotto gli occhi di numerosi clienti – con 2.200 euro prelevati dalle casse.

Ma la polizia non ci ha messo molti a rintracciarli. Già alle 19, infatti, gli agenti hanno arrestato un bresciano del 1947 e un bergamasco del 1962, accusandoli del colpo. I due, oltretutto, sono stati pregiudicati per reati simili nei decenni scorsi. Il bresciano, in particolare, nel 2003 aveva tentato un colpo all’ufficio corpi di reato del Tribunale di Brescia con due complici: ma anche allora i carabinieri li avevano presi quasi subito.

I due rapinatori si trovano attualmente nella casa circondariale Nerio Fischione (ex Canton Mombello) di Brescia.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome