È ufficiale: la Rosa Camuna approvata come bandiera della Lombardia

Francesco Ghiroldi (Lega): “Giornata importante per la Val Camonica, la Rosa Camuna ufficialmente bandiera della Lombardia”

0
La rosa camuna nelle incisioni rupestri
La rosa camuna nelle incisioni rupestri

Il ha approvato la Legge che istituisce e adotta la bandiera regionale, ufficializzando la Rosa Camuna. Nel merito è intervenuto il Consigliere regionale camuno della Lega, Francesco Ghiroldi.

“Per la Val Camonica – afferma Ghiroldi – la giornata di oggi rappresenta un momento realmente importante perché con l’approvazione di questa Legge si va finalmente a colmare un vuoto, rendendo finalmente ufficiale, dopo molti anni di provvisorietà, la Rosa Camuna come simbolo della Lombardia e sua bandiera. Ai giorni nostri può sembrare un dettaglio, qualcosa di superfluo, ma così non è. Occorre ricordare infatti come una bandiera sia un simbolo di grande importanza: in epoche passate, ma non solo, ci sono state persone che hanno dato la vita per un vessillo, questo perché in esso è racchiuso un significato più profondo, in grado di unire e con il potere di rinnovare la memoria del nostro retaggio.

Alla nostra Valle la Rosa Camuna è particolarmente cara, è riprodotta infatti su circa 100 siti tra le oltre 300 mila incisioni, è un simbolo solare ricorrente, e quindi positivo per antonomasia, che contraddistingue una civiltà sviluppatasi dal 10 mila avanti Cristo fino all’epoca romana. Una Valle che, fra le altre cose si è sempre contraddistinta nei millenni per le sue forti idee di indipendenza. Anche per questo motivo l’approvazione della bandiera, con la nostra Rosa Camuna come simbolo adottato ufficialmente, all’inizio di questo 2019 – conclude Ghiroldi – rappresenta un ottimo auspicio per l’anno in cui speriamo possa finalmente nascere la nuova Lombardia autonoma.”

“Il valore di una bandiera per essere realmente condiviso da tutti deve affondare le proprie radici nella storia, nella cultura e nelle tradizioni della comunità che essa vuole rappresentare.” afferma Floriano Massardi, Vice Capogruppo della Lega al Pirellone, durante il dibattito in Aula sull’approvazione della Rosa Camuna come bandiera ufficiale della Lombardia. “Quello di oggi è un primo importante passo e va certamente accolto con soddisfazione – spiega Massardi – ma personalmente ritengo si possa avviare un percorso più articolato. Per questa ragione ho voluto invitare tutti i componenti della commissione Cultura del Consiglio e l’Assessorato a proseguire, coinvolgendo tutte le associazioni e gli enti che da sempre hanno a cuore l’identità lombarda, al fine di individuare una bandiera storica che unisca tutti i lombardi. Ricordiamo i convegni, i numerosi libri e gli studi di altissimo spessore intellettuale commissionati dalla Regione stessa che non devono essere accantonati e dimenticati in alcun modo ma piuttosto usati come fondamento e continua fonte d’ispirazione. La bandiera è un simbolo, quello che scalda i cuori, accende gli animi e accompagna gli uomini in battaglia, ieri con le armi e il sangue, oggi nelle tante battaglie politiche che come lombardi dobbiamo portare avanti, una su tutte quella dell’Autonomia. Per questa ragione il mio auspicio è che in futuro ci si possa spingere oltre, facendo in modo che la nostra bandiera possa davvero essere vicina ad una storia gloriosa  – conclude Massardi – e rappresentare al meglio tutta la Lombardia.”

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome