Pagare i parcheggi a Brescia è facile: arrivano due nuove app per smartphone

Grazie all’accordo con myCicero e PayByPhone pagare la sosta a raso diventa sempre più facile, comodo e pratico!

0
smartphone - foto generica
smartphone - foto generica

Si ampliano ulteriormente le possibilità di pagamento nei sulle strisce blu, grazie all’impegno di e Gruppo , per favorire i nuovi sistemi tecnologici via app.

A partire dal 4 febbraio arrivano infatti a Brescia anche le app per myCicero e PayByPhone, che si aggiungono a EasyPark, A-Tono, ParkMan e Telepass.

Con myCicero una volta trovato parcheggio è sufficiente selezionare la zona in cui si sta sostando (tramite GPS o numero identificativo) e attivare la sosta definendone la durata. Se la fermata dura più del previsto è possibile prolungarla direttamente tramite l’app senza dover raggiungere la vettura e, al termine della sosta, verrà richiesto di pagare solo i minuti effettivi di utilizzo. Il credito myCicero può essere ricaricato tramite carta di credito, Postepay, Sisal Pay, Satispay e Paypal.

Per utilizzare PayByPhone dopo la registrazione basta avviare la sessione di parcheggio perché la propria sosta venga riconosciuta dal sistema. Prima della fine della sessione, l’app invia un promemoria automatico e, in caso di necessità, è possibile prolungare i minuti di sosta. PayByPhone permette inoltre di visualizzare i parcheggi più vicini al punto nel quale ci si trova e, se si ha poca familiarità con la città, è possibile salvare la posizione della propria per ritrovarla più facilmente. Il pagamento avviene tramite carta di credito o Sepa.

PayByPhone marchio di Sunhill Technologies, società controllata da VOLKSWAGEN FINANCIAL SERVICE di Braunschweig – Germania.

In occasione dell’ampliamento sono stati ristampati gli adesivi su tutti i parcometri, ora più chiari ed evidenti, con informazioni su tutte le applicazioni e indicazione dei codici di zona, per chi preferisce non utilizzare la geolocalizzazione, che pure è disponibile su tutte le app e consente di individuare in automatico la tariffa da applicare.

Ora il ventaglio delle opzioni di pagamento è quanto mai ampio: il cliente può scegliere tra moneta, carte o (disponibili in 190 parcometri), e app. Scegliendo le applicazioni non solo si velocizza e semplifica il pagamento, ma si evita anche il rischio di incorrere in sanzioni, in quanto le app sono in grado di notificare all’utente quando la sosta sta per terminare.

Da quando è stato ampliato il numero delle app a disposizione, a giugno 2018, il numero di pagamenti digitali è incrementato, a dimostrazione dell’apprezzamento della clientela per questo tipo di nuovo sistema: attualmente è pari al 6%, ma il trend di crescita è costante ogni mese!

L’implementazione di queste nuove modalità di pagamento denota la grande attenzione che da sempre il Gruppo Brescia Mobilità dedica a tutte le forme di tecnologia che possono rendere il sistema di mobilità integrato attivo all’interno della città di Brescia sempre più accessibile ed in linea con i più alti standard italiani ed europei.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome