Einar, una favola da Cuba a Sanremo, ma la sua canzone non sfonda (per ora)

Nella prima serata Einar è finito nella zona rossa, quella dei meno votati dal pubblico. Ora si spera nel riscatto, magari anche al duetto con Biondo

0
Einar Ortiz a Sanremo 2019
Einar Ortiz a Sanremo 2019

Non sembra aver conquistato il pubblico e la critica, per ora, la canzone “Parole nuove” del giovanissimo cantante bresciano Ortiz, che – dopo aver vinto la selezione di giovani – è arrivato sul palco del teatro Ariston tra i big. Insieme all’altro bresciano Francesco Renga.

Einar è originario di Cuba, ha 25 anni ed è arrivato in Italia a nove insieme alla madre e la sorella. Lavora da quando aveva 17 anni. Fino a poco tempo fa, infatti, era dipendente di una fabbrica che produce filo diamantato pe tagliare il marmo, ma ora si dedica a tempo pieno alla .

Nonostante la giovane età, Einar ha già una carriera di tutto rispetto. La svolta è arrivata – dopo l’esclusione da X Factor – con la partecipazione al talent Amici di Maria De Filippi. Si è guadagnato Sanremo, invece, con la canzone “Centomila volte”, scritta da Tony Maiello, Ivan Bentivoglio e prodotta da Kikko Palmosi.

Nella prima serata Einar è finito nella zona rossa, quella dei meno votati dal pubblico. Ora si spera nel riscatto, magari anche al duetto con l’amico e collega Biondo.

Ma saranno le radio, YouTube e gli acquisti on line a decretare il successo o l’insuccesso della sua canzone, che – ribaltando il verdetto dei giudici – potrebbe sfondare. In attesa di saperlo, il 25enne bresciano ha già in programma un tour ambizioso. Da marzo, infatti,  partirà per un tour promosso in collaborazione con il Ministero degli Esteri con concerti a Tunisi, Tokyo, Sidney, Buenos Aires, Toronto, Barcellona e Bruxelles negli Istituti Italiani di Cultura. Il suo primo vero album, invece, uscirà il 15 febbraio.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome