Garda, i carabinieri fermano la banda dello Champagne

Per i tre è scattato l'arresto, con una pena di un anno e 4 mesi ciascuno, ma contestualmente sono stati liberati e si sono allontanati dalla loro ex base

0
Bottiglie di Champagne, foto generica
Bottiglie di Champagne, foto generica

Tre rumeni, di età compresa tra i 35 e i 46 anni, sono stati arrestati daai di Peschiera del Garda con l’accusa di aver messo in piedi un mercato illecito di Champagne e costose bottiglie di rubate quasi quotidianamente dai bresciani e veneti.

Secondo l’accusa i tre uscivano di casa ogni giorno con un’auto presa a noleggio e tornavano la sera con il bagagliaio pieno di bottiglie, che poi venivano spedite all’estero per essere vendute al dettaglio. Due persone entravano in azione nei punti vendita, mentre un terzo asportava le tacche antiplaccheggio e se le metteva in un corpetto.

A far scattare le indagini la denuncia di un supermercato (Migross): con diversi appostamenti i militari hanno scoperto che i tre spaziavano in diverse zone del Veneto, del Trentino e della Lombardia. Nel Bresciano, ad esempio, solo tre giorni fa avevano rubato diverse bottiglie coste al supermercato Iper Simply di Orzinuovi: da lì è scattato il blitz decisivo che ha portato all’arresto.

Nella loro vettura sono state trovate ben 23 bottiglie di alcolici, per un valore di circa 600 euro, mentre nel loro appartamento di Peschiera ne sono spuntate altre per un valore stimato di circa 4mila euro. Per i tre è scattato l’arresto, con una pena di un anno e 4 mesi ciascuno, ma contestualmente sono stati liberati e si sono allontanati dalla loro ex base.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome