Mamme rom nei guai: prima rubano al supermercato, poi picchiano tutti

Le due ladre ventenni avevano deciso di fare la spesa senza pagare, nascondendo sotto i vestiti alcune bottiglie per un valore di circa 50 euro

0
Controlli dei carabinieri
Controlli dei carabinieri

E’ una vicenda davvero singolare quella che arriva dalla vicina Cremona, dove due giovani donne di origine rom – accompagnate da un bimbo di soli otto anni – hanno cercato di compiere un furto al supermercato e, quando sono state scoperte, hanno picchiato un vigilante, la direttrice e una cassiera.

Le due ladre ventenni avevano deciso di fare la spesa senza pagare, nascondendo sotto i vestiti alcune bottiglie per un valore di circa 50 euro. Il personale, però, le ha scoperte e a quel punto – per evitare l’arresto – le giovani si sono scagliate con violenza contro chiunque hanno trovato sulla loro strada.

Prima hanno picchiato un vigilante, un 38enne africano, colpendolo alla testa e accanendosi contro di lui (anche con calci ai testicoli) quando questi era a terra (l’uomo ha riportato diverse ferite, anche alla testa, ed è stato successivamente portato al pronto soccorso). Poi se la sono presa con la direttrice e una dipendente, a cui hanno tentato di spaccare un dito.

Infine le due malviventi hanno raggiunto due amiche (anche quelle con bimbi al seguito) che le aspettavano nel parcheggio a bordo di una Bmw per darsi alla fuga. Ma i hanno intercettato l’auto dopo pochi minuti: le ladre sono state arrestate (ma la gravidanza di una la rende non perseguibile per la legge), mentre è in corso di valutazione la posizione delle amiche.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome