Polpette avvelenate e farcite di chiodi per uccidere i cani: è allarme in valle

L'ultimo caso sarebbe quello di un Border Collie morto domenica pomeriggio, a poche ore da una paasseggiata a Magasa

0
Bocconi avvelenati trovati a Concesio, foto dal gruppo Facebook Brescia che non vorrei
Bocconi avvelenati trovati a Concesio, foto dal gruppo Facebook Brescia che non vorrei

E’ allarme, in Valvestino, per le polpette avvelenate farcite di chiodi che avrebbero già mietuto diverse vittime fra i portati a passeggio nella zona di Magasa e dintorni.

L’ultimo caso, riferisce Bresciaoggi, sarebbe quello di un Border Collie morto domenica pomeriggio, a poche ore da una paasseggiata in località Denai: il verdetto del veterinario sarebbe stato quello di avvelenamento da stricnina. Ma non sarebbe il primo episodio.

Secondo quanto riferito, infatti, sarebbero già diversi gli animali ricoverati o uccisi dai boccconi trappola disseminati lungo i sentieri. A farcirli non soltanto veleno: in più di una occasione, infatti, le polpette contenevano anche chiodi. Resta da capire chi sia l’autore del gesto: qualche cacciatore che vuole togliere di mezzo le volpi oppure un folle che agisce deliberatamente per uccidere i cani?

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome