La E’più Pomì è più incisiva: Valsabbina sconfitta

Top scorer Danielle Cuttino con 19 punti mentre sul fronte Millenium in doppia cifra Anna Nicoletti e Veglia rispettivamente coin 12 11 palloni messi a terra

1
Valsabbina ko contro Casalmaggiore - foto Roberto Muliere per Rm Sport
Valsabbina ko contro Casalmaggiore - foto Roberto Muliere per Rm Sport

Davanti a circa 2700 spettatori Brescia cede 3-0 ma di misura, con singoli set combattuti e di buona fattura, alle più forti casalasche. A Brescia è mancato il guizzo decisivo nei finali di set, oltre ad aver iniziato tutti i parziali in maniera troppo timida, per poter allungare la contesa. Alla fine le piccole cose, fatte meglio dalle ragazze in rosa hanno fatto la differenze. La Valsabbina resta al nono posto con distacchi invariati da Bergamo e Cuneo, complice le loro sconfitte rispettivamente con Filottrano e Firenze.

Mvp dell’incontro è stata la cubana Kenya Carcaes dell’Epiù Pomì Casalmaggiore. Top scorer Danielle Cuttino con 19 punti mentre sul fronte in doppia cifra Anna Nicoletti e Veglia rispettivamente coin 12 11 palloni messi a terra.

Nel 6+1 Brescia schiera Di Iulio e Nicoletti in diagonale, Villani e Rivero in posto 4, centrali capitan Veglia e Washington, Parlangeli libero. Coach Gaspari, privo di Marcon, schiera Skorupa opposta a Cuttino, Bosetti e Carces schiacciatrici, Arrighetti e Kakolevska in zona 3 e Spirito in seconda linea.

Partenza fulminea della formazione ospite (1-5, Cuttino). Un muro di capitan Veglia ferma corsa delle rosa e un attacco out di Carcaces regala il pareggio alla a quota 5. La squadra di casa si porta in vantaggio con Villani (10-9). Cuttino impatta nello scambio successivo; il punteggio non si sblocca: Brescia e Casalmaggiore viaggiano a braccetto (14-14, Washington). La situazione di stallo (17-17) si sblocca con un muro di Veglia su Cuttino e Gaspari ferma il gioco, ma è la a mantenere una lunghezza di vantaggio (21-20, Pietersen), l’Epiù Pomì griffa il controsorpasso con Kakolesvka ed è Mazzola a fermare il tempo. Carcaces in pipe e Cuttino poi regalano l’allungo decisivo: Brescia annulla la prima palla set, ma sono le casalasche a chiudere la contesa 22-25.

Nel secondo set le ospiti provano ad innestare subito la marcia alta (2-5), ma la Banca Valsabbina reagisce prontamente (7-7).  Casalmaggiore prova la fuga, Villani tenta di fermarla (9-10) e sono ancora Villani e Pietersen a tenere accese le speranze bresciane (11-13). Nicoletti firma il sorpasso della Banca Valsabbina e Casalmaggiore chiama tempo ma c’è ancora un colpo di scena: un muro vincente Kakolevska ribalta il punteggio (15-16). Questa volta è la Millenium a fermare il gioco. Washington in fast accorcia (16-17), permettendo alle Leonesse di restare in scia. Casalmaggiore mantiene le due lunghezze di vantaggio (20-22), Brescia accorcia (22-23) ma Carcaces sigla il punto numero ventiquattro per l’EpiùPomì. Entra Norgini che con un bellissimo ace impatta la gara. Bosetti in mani out, realizza il 24-25 e un pasticcio delle bresciane vale il 24-26.

Coach Mazzola cambia Pietersen con Rivero per il terzo set. Casalmaggiore mette nuovamente la freccia (1-4), Brescia riprende le avversarie (9-9, ace di Rivero) e rimescola le carte in posto 4 con Pietersen per Villani. L’E’più Pomì va in fuga (13-15), Brescia resta in scia ed impatta con un potente attacco di Nicoletti (17-17). Gli scambi sono emozionanti e tengono con il faito sospeso il pubblico del PalaGeorge ma sono le ospiti ad infilare il filotto (18-23), interrotto da capitan Veglia. Arrighetti mette a segno il 19-24. Sembra finita ma Veglia blocca Kakolevska, quindi Rivero e Nicoletti annullano le successive palla match. Cuttino sigla il 22-25 attaccando una palla a filo proveniente dal campo bresciano, l’arbitro assegna il punto e chiude il match ma Brescia chiama il videocheck che viene respinto dagli arbitri. A nulla valgono le rimostranze della panchina bresciana, è Casalmaggiore che porta a casa i tre punti.

Nel prossimo turno le Leonesse, sabato 2 marzo alle 20.30, andranno a far visita all’Unet E-woek Busto Arsizio in diretta RAI Sport, mentre ritorneranno tra le mura amiche del PalaGeorge di Montichiari, domenica 10 marzo alle 17 quando affronteranno al Saugella Monza.

Enrico Mazzola (Banca Valsabbina Millenium Brescia): “Casalmaggiore ha numeri importanti nelle singole giocatrici. Tutte fanno la differenza e hanno caratteristiche che metterebbero in difficoltà qualunque squadra. Abbiamo giocato al massimo e non è stato facile reggere i loro ritmi: la differenza nei finali di set l’ha fatta l’esperienza”.

Marco Gaspari (E’Più Pomì Casalmaggiore): “Le chiavi vincenti sono state pazienza e cinismo. Abbiamo giocato all’inizio di ogni set, meno nella parte centrale e bene nel finale. Sapevamo che Brescia è una formazione che ti mette in difficoltà, bravi noi ad uscire dai momenti difficili quando difendevano tanto. Noi lucidi nei chiudere i set, dovevamo fare 3 punti e li abbiamo conquistati”.

Banca Valsabbina Millenium Brescia-E’Più Pomì Casalmaggiore 0-3 (22-25, 24-26, 22-25)

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Biava ne, Rivero 4, Norgini 1, Manig ne, Di Iulio 1, Pietersen 4, Villani 6, Parlangeli (L), Washington 9, Bartesaghi, Nicoletti 12, Veglia 11, Miniuk ne. Allenatore: Mazzola. Assistente: Zanelli.
Servizi vincenti: 4. Servizi errati: 10. Muri: 9. Attacco: 33%.

E’Più Pomì Casalmaggiore: Skorupa 2, Mio Bertolo ne, Spirito (L), Lussana, Marcon, Gray 1, Bosetti 11, Radenković ne, Arrighetti 8, Carcaces 14, Kąkolewska 7, Pincerato ne, Cuttino 19. Allenatore: Gaspari. Assistente: Bertocco.
Servizi vincenti: 3. Servizi errati: 9. Muri: 9. Attacco: 42%.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome