Le cinque cose da fare a Padenghe in un giorno | I CONSIGLI DI BSNEWS

Padenghe del Garda è un gioiellino della provincia di Brescia, un piccolo centro di neanche 5000 abitanti, ma con molte cose da fare e da vedere...

0
Un molo di Padenghe, foto da Pixabay
Un molo di Padenghe, foto da Pixabay
Rossella Papale
Rossella Papale

di Rossella Papale – Padenghe del Garda è un gioiellino della provincia di Brescia, un piccolo centro di neanche 5000 abitanti. Si trova sul basso Garda al confine con Lido di Lonato e Moniga del Garda. Per i bresciani è un vero e proprio cult, con l’approssimarsi della primavera, recarsi in questi meravigliosi paesini per trascorrere un po’ di tempo lontano dal caos cittadino e dalla frenesia della routine. Gli amanti dello sport, dell’arte, e della buona cucina trovano terreno fertile in queste località lacustri in cui vi sono tante occasioni di divertimento e di svago. In questa zona, in particolare, sorgono discoteche e diversi locali estivi molto amati dagli abitanti del posto e non solo.

5 cose da fare in un giorno a Padenghe

Padenghe del Garda è una località che offre varie attrattive per i viaggiatori, dagli amanti dei paesaggi e i cultori della fotografia ai giovani in cerca di divertimento. Ecco 5 cose da fare a Padenghe in un giorno.

  1. Il castello di Padenghe:

Si tratta di un’antica roccaforte risalente al XII secolo. Ad oggi possiamo ammirarne una torre di difesa, un portale ad arco dotato di ponte levatoio, i resti delle mura attraverso cui si accede ad alcune abitazioni. Il castello venne ceduto da Federico Barbarossa al vescovo di Verona, Teobaldo. Per tale motivo, veronesi e bresciani si sono contesi per molto tempo la roccaforte. Presenta dei punti panoramici splendidi per gli amanti della natura e della fotografia.

Il castello di Padenghe, foto da Pixabay
Il castello di Padenghe, foto da Pixabay
  1. Chiesa di Sant’Emiliano:

Anche questa pieve, come il castello, al XII secolo. Sorge su di un piccolo promontorio affacciato sulla riva occidentale del Benaco da cui è possibile ammirare un suggestivo panorama. La chiesa fu costruita con i famosi ciottoli di botticino e medolo, e si configura tra le spettanze di papa Eugenio III nei confronti del vescovo di Verona, Tebaldo.

La pieve di Sant'Emiliano a Padenghe
La pieve di Sant’Emiliano a Padenghe
  1. Degustazione di vini:

Sono molteplici le aziende agricole e vinicole del posto che offrono percorsi di degustazione che esaltano le eccellenze locali, a partire dal Chiaretto del Garda. Tutti i segreti della vinificazione e del buon vino sono racchiusi all’interno delle cantine locali, in cui è possibile fare delle visite guidate, assaggiare e comprare prodotti biologici e a km 0.

Degustazione vini
Degustazione vini
  1. Aperitivo (…) in riva al lago:

Con l’arrivo della primavera e della stagione estiva, i lidi di Padenghe riaprono i battenti e allestiscono delle vere e proprie discoteche sulla spiaggia. Sono tante le persone che, dal capoluogo, si recano in questi luoghi per consumare un aperitivo ‘’vista lago’’ e ballare in riva al Garda. I giovani di tutta la provincia raggiungono i lidi modaioli di Padenghe, in particolare, attraverso delle navette organizzate che partono da Brescia.

Un pirlo in riva al lago, foto da pxhere.com
Un pirlo in riva al lago, foto da pxhere.com CC0 Public Domain
  1. Slow drive in auto d’epoca

Un suggerimento inusuale, ma di sicuro originale, è quello di fittare un’auto d’epoca per percorrere le costa del Garda. Cosa c’è di più romantico di scoprire le bellezze del lago a bordo di una spider d’epoca? Un’esperienza unica e difficile da dimenticare per coloro che vogliono percorrere le strade di Padenghe in un’atmosfera incantevole.

 

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome