Brescia, si attende l’ok di Ats per riaprire la piscina di via Rodi

I tecnici interni alla struttura hanno effettuato le analisi e il risultato è che i valori di cloro nell'aria erano entro i limiti

0
Ambulanza 118
Un mezzo di soccorso del 118 interviene con barella

Dopo il grosso spavento di sabato si attende il via libera dell’ per la riapertura della piscina di via Rodi.

Secondo le informazioni disponibili, infatti, l’impianto sarebbe stato improvvisamente invaso da un odore pungente e molto fastidioso poco prima delle 16 di sabato. Nessuno ha accusato malori, ma la piscina è stata prontamente evacuata. Le persone soccorse, invece, sono state una trentina, tutte di età compresa tra i 12 ei 18 anni, che hanno firmato il rifiuto al ricovero ospedaliero. Solo una ragazza di 15 anni è stata portata in in codice giallo (aveva già problemi di asma).

Come riportano alcune fonti già ieri, domenica 3 marzo, due vasche sono state riaperte. I tecnici interni alla struttura hanno effettuato le analisi e il risultato è che i valori di cloro nell’aria erano entro i limiti. La risposta definitiva è però attesa in queste ore e arriverà dall’Ats.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome