Forza il posto di blocco: inseguimento armi in pugno nella Bassa

I carabinieri non hanno sparato solo per gartantire l'incolumità dei passanti e il nodafricano è riuscito a far perdere le proprie tracce

0
Controlli dei carabinieri
Controlli dei carabinieri

Inseguimento armi in pugno, nelle scorse ore, a Carpenedolo, Comune dell’estrema bassa bresciana. In via Papa Giovanni XXIII, infatti, un immigrato alla guida di una Nissa Juke non si è fermato all’alt dei e ha cercato di darsi alla fuga. Dopo poche centinaia di metri lo straniero ha abbandonato il mezzo per proseguire la propria corsa a piedi, mentre i militari lo rincorrevano brandendo le pistole di ordinanza. Non hanno sparato solo per gartantire l’incolumità dei passanti e il nodafricano è riuscito a far perdere le proprie tracce. Ma non dovrebbe essere difficile rintracciarlo: l’auto, infatti, non risulta rubata e sarebbe perfettamente in regola anche con l’assicurazione. Resta da capire, dunque, anche la ragione della pericolosa fuga.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome