Omicidio di Castenedolo, la Cassazione conferma l’ergastolo per il marito

Le indagini si erano subito concentrate sul marito di Anna Mura, scomparso per ore e poi ritrovato in un parco pubblico

0
Tribunale
Tribunale

Lui si è sempre proclamato innocente, ma ora la Corte di Cassazione gli ha confermato la pena all’ergastolo, già inflitta in primo e secondo grado.

Alessandro Musini, marito di Anna Mura, è stato condannato in terzo grado per aver ucciso la moglie nel 2015. L’omicidio era avvenuto a Castenedolo, nell’abitazione in via Matteotti dove era stato il figlio minorenne della coppia a fare il terribile ritrovamento all’ora di pranzo.

Nei giorni successivi al drammatico evento le indagini si erano subito concentrate sul marito di Anna Mura, scomparso per ore e poi ritrovato in un parco pubblico.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome