Esselunga richiama salsa Tzatziki per etichetta errata e allergene non dichiarato – ECCO MARCA E LOTTO

La salsa greca richiamata è sicura per i consumatori che non sono affetti da allergia alle proteine del latte, uova e frumento

0

Cresce l’attenzione per la sicurezza alimentare ancora di più se ha a che fare con le allergie.

Per questo Esselunga ha richiamato un lotto della salsa Tzatziki a marchio “Zorbas” perché, a causa di un errore nell’imballaggio, “è indicata erroneamente la presenza del prodotto HUMMUS sulla confezione, anziché della presenza degli allergeni latte, uova e frumento”. La nota è stata pubblicata direttamente sul sito dell’azienda e riguarda le confezioni da 200 grammi, con il numero di lotto 180219 e scadenza del 04/05/2019.

La Salsa tradizionale a base di yougurt e cetriolo oggetto del richiamo è stata prodotta dall’azienda 3P Kaliafas S-Pourdalas I.G.P nella sede dello stabilimento di Karditsa (Grecia) alla via 6 Th Klm Karditsa-Athens Road e commercializzata in Italia da Manuzzi Import Export srl. Stando a quanto riferito dagli esperti, questo prodotto sarebbe stato imballato in modo erroneo, ovvero a causa di un difetto sulla confezione non è indicata l’indicazione della presenza dell’allergene latte, uova e frumento ma bensì è presente sull’etichetta il prodotto HUMMUS.

Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda ai consumatori allergici al latte, uova e frumento di non consumare il prodotto con il numero di lotto segnalato e di riportarlo in qualsiasi punto vendita della catena di discount, dove sarà rimborsato anche senza lo scontrino. La salsa greca richiamata è sicura per i consumatori che non sono affetti da allergia alle proteine del latte, uova e frumento.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome