🔴 Rapine in villa, estorsioni e spaccio: sgominata banda di rumeni

L'accusa principale a carico dei cinque è quella di essere stati gli autori di una rapina avvenuta nel giugno dello scorso anno in una villa di Crema

0
Polizia in azione
Polizia in azione

Sono cinque le persone dalla di Stato nella vicina Cremona. Si tratta di immigrati di origine rumena accusati a vario titolo di fare parte di una banda dedita alle in villa (non è escluso che abbiano operato anche nel Bresciano), allo spaccio di stupefacenti e ad altre attività illecite.

ARRESTI PER RAPINA

Gli arresti sono stati effettuati nella prima mattinata di oggi. L’accusa principale a carico dei cinque è quella di essere stati gli autori di una rapina avvenuta nel giugno dello scorso anno in una villa di Crema. Nell’occasione quattro malviventi, di cui due armati di pistola, fecero irruzione in un’abitazione e tennero in ostaggio quattro persone. I rapinatori, inoltre, non esitarono a far uso della violenza per farsi indicare la cassaforte e fuggirono con un ingente bottino: ben 200mila euro tra denaro, orologi, gioielli e capi d’abbigliamento.

LE SUCCESSIVE INDAGINI

Le indagini della Polizia, condotte fino a dicembre, hanno portato anche a scoprire ulteriori elementi a carico dei cinque. Un rumeno del 1992, infatti, è stato arrestato in flagranza con mezzo etto di cocaina, mentre il leader della banda è finito in manette per un tentativo di estorsione ai danni di un pensionato.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome