Educazione, A2A lancia portale e web-tv per studenti e insegnanti

Da oltre 40 anni l'azienda di via Lamarmora collabora con le scuole e le università, offrendo proposte didattiche gratuite per tutti i gradi scolastici

0
Ragazzino a scuola, foto generica
Ragazzino a scuola, foto generica

lancia un nuovo canale di comunicazione per il mondo della scuola: un portale web dedicato ai progetti educativi su energia, ambiente e sostenibilità con l’obiettivo di raggiungere in maniera più efficace e capillare gli insegnati e gli studenti dei territori dove opera il Gruppo.

Da oltre 40 anni A2A collabora con le scuole e le università, offrendo proposte didattiche gratuite per tutti i gradi scolastici. Nel 2018 sono stati circa 34.000 gli studenti e i docenti che hanno visitato gli oltre 40 impianti del gruppo, 30.000 le persone coinvolte in iniziative didattiche come mostre, eventi, concorsi e lezioni in classe.

Iscrivendosi sul sito web scuole.a2a.eu, il docente può beneficiare di tutti i servizi messi a disposizione gratuitamente da A2A per le scuole, con modalità di ricerca contenuti in base al tema e al grado scolastico di riferimento. Sul portale si possono prenotare le visite guidate agli impianti del Gruppo A2A e avere accesso alle relative schede didattiche.

Ulteriore innovazione del portale è la presenza della sezione EDU TV, una web tv grazie alla quale il docente può partecipare a webinar esclusivi, eventi di in modalità e-learning e avere a disposizione una serie di video didattici. Sul portale sono inoltre disponibili tutte le informazioni riguardanti i progetti educativi di A2A, come “Missione Terra: Global Goal Protocol”, dedicato al 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU e gli aggiornamenti sugli eventi e le iniziative territoriali in collaborazione con enti e associazioni.

È possibile inoltre scaricare gratuitamente le pubblicazioni editoriali, come il nuovo opuscolo “Il nuovo valore delle cose” sul tema dell’economia circolare o accedere ad altre opportunità come le borse di studio per soggiorni estivi all’estero con Intercultura.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome